GF Vip, Katia Ricciarelli fuori controllo. Da «Scimmia» a «Ma è normale o è gay?», tutti gli scivoloni della soprano

La casa si ribella soprattutto dopo le parole dette a Lulù e i social lanciano l'hashtag #Fuorikatia

GF Vip, Katia Ricciarelli fuori controllo. Da "Scimmia" a "ma è normale", ecco gli scivoloni della soprano
GF Vip, Katia Ricciarelli fuori controllo. Da "Scimmia" a "ma è normale", ecco gli scivoloni della soprano
di Ida Di Grazia
5 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Gennaio 2022, 18:16 - Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio, 18:27

GF Vip, Katia Ricciarelli fuori controllo. Da "Scimmia" a "ma è normale", ecco gli scivoloni della soprano. Fuori e dentro la casa è stata definita "l'intoccabile del conduttore", non è mai finita in nomination ed è sempre stata tra i preferiti, ma qualcosa sta cambiando. Andiamo con ordine.

Leggi anche > GF Vip, Miriana Trevisan parla l'ex Vito Fiusco: «Urtis ha detto la verità, le sante stanno solo in paradiso»

Dopo l'ultima lite con Lulù Selassiè si è scatenata una bufera dentro e fuori la casa del Grande Fratello Vip contro Katia Ricciarelli. La soprano non è nuova a scivoloni dialettici contro alcuni concorrenti del GF Vip; scivoloni che sono sempre stati giustificati, sia da Alfonso Signorini che da una parte degli inquilini della casa. Frasi infelici che, probabilmente, dette da concorrenti meno prestigiosi, avrebbero dato vita a delle severe punizioni.

Iniziamo dalle più recenti, dette nei giorni scorsi dopo la diretta di lunedì 3 gennaio che è stata particolarmente movimentata in cui Katia Ricciarelli ha litigato con Miriana Trevisan e Lulù Selassiè. Sulla principessa, in particolare, la furia della Ricciarelli è esplosa e sui social circolano i video con le sue dichiarazioni.

In uno dei video c'è Soleil che parla della reazione di Lulù durante le nomination palesi con Katia Ricciarelli che la appella: «Ma chi? Quella scimmia lì…la principessa che sta con le gambe aperte». Durante la lite la principessa Selassié le dice: «Vai a scuola». Katia controbatte con: «Vai a scuola tu. Al tuo Paese vai a scuola, che forse non ti hanno insegnato niente». La risposta di Lulù è immediata: «Io sono nata in Italia, primo. Secondo non ti permettere mai più, perché la gente ti ha abituata male». Da qui nasce l'hashtag, primo in tendenza su twitter #FuoriKatia.

Ma volendo fare un elenco di tutte le parole infelici usate da Katia Ricciarelli non possiamo non ricordare lo sfogo qualche settimana fa con Davide contro Manuel Bortuzzo: «Pure questo mi è scaduto, apre la porta e non la chiude». Con l'attore pronto a correre ai ripari spiegando alla Ricciarelli della difficoltà di Manuel a chiudere la porta a causa della rampa.

Volendo andare più a ritroso nel tempo, la Ricciarelli ha appellato in modo non edificante Soleil, con cui ora ha un ottimo rapporto, e ha definto Miriana la «Tenutaria di un casino» e spesso parlando con le sue amiche nella casa Manila e Soleil, l'ha chiamata "Str*nza" oppure ha detto «le tiro una scarpa in faccia....le faccio un buco in testa».  

Ricordiamo anche la sua esclamazione «Sembri un poco ricch**ne» parlando con Alex Belli per avere indossato una camicia colorata,  e ancora «Ma Biagio è normale o è gay? Spero di no, se no si perdono tutti gli uomini per strada qua», quando nella casa è entrano D'Anelli.

Ovviamente Katia Ricciarelli appartiene ad un'altra generazione, meno sensibile nell'evitare di utilizzare certi termini, e alcune sue uscite possono essere in parte giustificate per questo motivo; altre volte le sue "frasi infelici" non erano cattive, ma figlie di un modo di "scherzare" che appartiene al passato. Ma è anche vero che in questi mesi di "vita" nella casa del Gf, Katia Ricciarelli non ha in alcun modo modificato il suo atteggiamento, anzi.

Durante le dirette la Ricciarelli non è mai stata redarguita, anzi molto spesso è stata più che giustificata, ma la situazione ormai sembra stia davvero sfuggendo di mano e i social chiedono a gran voce provvedimenti nei suoi confronti. Ma soprattutto, se queste frasi infelici le avesse scritte un semplice utente su twitter cosa si sarebbe scatenato?

© RIPRODUZIONE RISERVATA