Coccoluto, la lettera della moglie: «Grazie a tutti dell'affetto per Claudio, comunicarlo sui social non mi bastava»

Venerdì 5 Marzo 2021
Coccoluto, la lettera della moglie: «Grazie a tutti dell'affetto per Claudio, comunicarlo sui social non mi bastava»

«In questo momento delicato come un velo di cristallo, uno dei doveri da assolvere è fare un ringraziamento ufficiale a tutti coloro che hanno speso parole per Claudio». Claudio è Claudio Coccoluto, il dj di fama internazionale stroncato da un male a 59 anni pochi giorni fa. La commozione è stata tanta. Ovunque. Così la moglie, Paola Graziani, ha voluto scrivere una lettera per ringraziare quanti hanno dimostrato affetto nei confronti di Claudio e della sua famiglia.

Coccoluto, a Roma i funerali del dj: l'addio con la sua musica e palloncini bianchi

Coccoluto, i ricordi di amici e colleghi: «Senza il maestro niente sarà più lo stesso»

 

Ecco la lettera

«Comunicarlo tramite social non mi sembrava sufficiente, perché l’affetto che ho sentito e l’affetto che abbiamo ricevuto è riuscito a confortare me e tutta la mia famiglia. Volevo innanzitutto ringraziare per il bene che ci hanno recato in questi giorni gli amici più cari, gli addetti ai lavori, i colleghi, i fruitori della della sua musica, gli amici fraterni incontrati lungo i percorsi regionali della nostra Italia e quelli oltre confine. Ma prima di ogni altra cosa mi ha colpito il riconoscimento di personalità politiche e del giornalismo di settore e non che hanno potuto percepire la sua grandezza e talento e divulgare con le loro parole e commenti lo spessore artistico di un uomo che ha dedicato più di 40 anni della sua vita alla musica. Con queste attestazioni, che sicuramente avrebbero reso felice Claudio, la figura del dj assumerà di certo una dignità differente, cosa che a lui era davvero a cuore, tanto da aver dedicato gli ultimi mesi di pandemia a lottare per i diritti della sua categoria. Un grazie di cuore per la sentita partecipazione a: Tutti i fan di Claudio, Fiorello e Amadeus, il ministro Dario Franceschini, Beppe Fiorello, Enrico Mentana, Massimo Gramellini, Linus, Albertino e tutta Radio DeeJay, Lapo Elkann, Giancarlino, Subsonica, Alessio Villarosa, Luca De Gennaro, Sergio Cerruti, Marco Mazzi, il sindaco Virginia Raggi, l’As Roma, Eleonora Abbagnato, Giorgia, Marco Materazzi, Beppe Gallo, Tiziana Coccoluto. Savino e Francesca Martinez, Fabio Carniel e Cristina Missori, Berit e Francesca, Bartist Adiel, Gemitaiz, Gemello, Ralf e La Bea, Alex Neri, Pierluigi Diaco, Joseph Capriati, Elio e le Storie Tese, Trio Medusa, Roberto D’Agostino, Città di Cassino e Gaeta, Fabio Volo, Radio 105, Radio Radicale, Karen Goldie. Phi Beach, Nameless Festival, C2C, Robot Festival, Hotel Butterfly, Goa Club, Claudio Donato, Tina Lepre, Angels of Love, Giorgio Valletta, Lele Sacchi, Mauro Rescali, Massimo Oldani, Tommaso Labbate, Rame, Uovo, Idriss D, Pete Tong, Louie Vega, Tito Pinton. La Pina, Big Fish, Nicola Savino, Jovanotti, Maria Egizia, Rolling Stones, Repubblica, Corriere della Sera, Andrea Pelino, Il Messaggero, Mattia Trani, Corrado Rizza, David Morales, Nozoo, Lanfanco Fabbro, Paul Kalkbrenner, Simina Grigoriu, Diletta Panatta. Luisa Berio, Paolino Rossato, Silb, Afi, Marco Cappato, Mario Consiglio, Le Disque, Goody Music, Alessio Bertallot, Disco inn, Dino Lenny,Sergione, Daniele Mad, Technics, Davide di Noi, Resident Advisor, Erminia Coia, Franca Di Giorgio, Pierandrea The Professor, Beppe Gallo. Luca Vera, Lillo Perna, Mario Piu, Ursula Selenbacher, Studio Aperto, TG1, DJ MAG+, Livio Magnini, Morgan, Virgo, Benedetto Condreas, Mauro Maglione, Slam Jam, Luca Benini, Stefano Senardi, Sara Potente, Luca G.».

Paola Graziani

Claudio Coccoluto, morto il re dei dj: aveva 59 anni, lottava contro un male incurabile

Coccoluto, Roma piange il dj: le notti dall'Histeria al Goa

Ultimo aggiornamento: 6 Marzo, 08:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA