Sean Penn sta pensando di tornare in Ucraina per combattere contro la Russia

Penn: «Per rimanere in Ucraina più a lungo avrei dovuto avere un fucile in mano»

Sean Penn
Sean Penn
3 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Aprile 2022, 21:55

Sean Penn sta pensando di tornare in Ucraina per combattere contro la Russia. Lo ha rivelato in una recente intervista lo stesso attore, 61enne, che a febbraio ha lasciato l'Ucraina, dove stava girando un documentario sull'invasione russa del paese, vista l’escalation del conflitto. «La mia intenzione è di tornare in Ucraina. Ma non sono un idiota, non sono sicuro di cosa posso offrire» ha detto Penn a Hollywood Authentic.

Leggi anche > Abramovich, il sushi arriva in jet privato: cena a domicilio da Londra all'Azerbaigian a un prezzo folle

Parlando della sua permanenza nel paese all'inizio di quest'anno, riporta l'Independent, Penn ha spiegato: «Per rimanere in Ucraina più a lungo avrei dovuto avere un fucile in mano. Perché se sei stato lì non puoi non aver pensato di combattere. Ma poi ti domandi: in che secolo siamo? Ero alla stazione di servizio di Brentwood l'altro giorno e ora sto pensando di andare a combattere contro la Russia? Che cazzo sta succedendo?» si interroga l'attore che si è speso fin da subito per sostenere l'Ucraina esortando inoltre gli Stati Uniti a fare tutto il possibile per fermare Putin.

L'organizzazione no-profit Core (Community Organised Relief Effort) fondata da Penn nel 2010, sta attualmente aiutando i rifugiati ucraini in Polonia. Inoltre l'attore sta continuando a girare il documentario «ma sul valore che potrà avere farò una valutazione all'ultimo minuto. Non abbiamo alcuna prova tangibile che i documentari cambino davvero qualcosa. Sappiamo solo che possono dare speranza» ha concluso Penn.

© RIPRODUZIONE RISERVATA