Johnny Depp a processo: «La mia ex moglie Amber Heard era violenta, mi insultava»

L'attore: «Il dito sanguinava come un Vesuvio in eruzione»

Johnny Depp ex moglie violenta Amber Heard
Johnny Depp ex moglie violenta Amber Heard
di Elena Fausta Gadeschi
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Aprile 2022, 21:16 - Ultimo aggiornamento: 22:33

A due settimane dall'inizio del processo per diffamazione contro Amber Heard, Johnny Depp torna a deporre contro l'ex moglie, accusandola di averlo ripetutamente insultato e a volte «colpito» in modo violento durante il periodo in cui sono stati insieme.

Leggi anche > Johnny Depp, oggi il processo (in tv) contro l'ex Amber Heard. L'attrice ai fan: «Ho sempre provato amore per lui»

Convocato a Fairfax, Virginia, Depp ha dichiarato di esser stato vicino a un crollo nervoso dopo essersi mozzato un dito con una bottiglia di vodka durante un alterco con Amber. «Il dito sembrava come un Vesuvio in eruzione», ha raccontato a proposito dell'incidente che sarebbe avvenuto in Australia nel 2015, dopo il quale lui avrebbe lasciato scritto «piccoli ricordi delle menzogne di Amber» in lettere di sangue sulle pareti della casa dove la coppia allora si trovava.

L'attore ha fatto causa ad Amber Heard per diffamazione dopo che lei nel 2018 lo aveva accusato di violenza domestica in un articolo sul Washington Post. Prima ancora, nel maggio 2016, la donna aveva chiesto il divorzio affermando che l'allora marito era stato violento con lei.

Ieri l'attore di «Pirati dei Caraibi» ha negato di aver mai picchiato l'ex moglie «o qualsiasi altra donna». A testimoniare nel processo civile in corso è intervenuta la sorella dell'attore, Christi Dembrowski, che ha riferito di una storia familiare difficile, segnata da una figura materna aggressiva e violenta con tutti i propri figli, compreso Johnny. Egli però, secondo quanto dichiarato in tribunale, non avrebbe mai alzato un dito contro di lei da ragazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA