George Clooney si sfoga dopo l'incidente: «Ero a terra, pensavo di morire e le persone mi filmavano»

L'attore hollywoodiano ha dichiarato di aver capito di essere solo un divertimento per la gente, solo un qualcosa da pubblicare sui social

Martedì 30 Novembre 2021
George Clooney si sfoga dopo l'incidente: «Ero a terra, pensavo di morire e le persone mi filmavano»

George Clooney si scaglia contro chi lo ha filmato, invece di aiutarlo, dopo l'incidente in moto. L'attore hollywoodiano ha dichiarato che dei fan lo hanno filmato dopo aver avuto un grave incidente in moto nel 2018. Clooney stava guidando a 120 Km/h  in Sardegna, quando un'auto gli è passata davanti e lo ha fatto volare a terra.

 

Leggi anche > Meghan Markle, lo sgarbo della regina svelato nel libro "scandalo": «Di quelli non abbiamo bisogno»

 

In un'intervista rilasciata al The Sunday Times, l'attore ha detto di aver temuto di morire. «Stavo aspettando che il mio interruttore si spegnesse», ha detto. Clooney ha aggiunto che dopo l'incidente era sdraiato a terra e urlava, e una folla di persone si è radunata intorno a lui, filmandolo con i propri telefoni. «Se sei sotto gli occhi del pubblico, ti rendi conto quando sei a terra pensando che sia l'ultimo minuto della tua vita che per alcune persone, sei solo un intrattenimento per la loro pagina Facebook. Sono un ragazzo piuttosto positivo, ma quest'episodio mi ha fatto capire che per loro sono solo un divertimento e non una persona da aiutare». 

 


Ha lamentato il fatto che la priorità di alcune persone, quando vedono un uomo ferito, è filmarlo per le loro pagine social, dicendo: «Vorresti prenderli tutti e scuoterli. Le persone stanno vivendo la loro vita in questo modo e io combatto contro questo. Se i miei figli fanno qualcosa di carino, voglio scattare una foto, ma devo dire: 'goditi il momento, non devi registrare tutto'». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA