Alessandro Valori morto, i film e la collaborazione con il creatore delle Winx

Martedì 10 Settembre 2019 di Rosalba Emiliozzi
Dalla scuola di cinema al Pigneto a Radio West
L'attore Pier Giorgio Bellocchio: perdita immensa

«Arguto, colto, raffinato. Una grave perdita per il cinema». Lo ricorda così l'attore romano Pier Giorgio Bellocchio, amico fraterno del regista Alessandro Valori, morto improvvisamente per un infarto a 54 anni. Valori viveva per la sua grande passione, il cimena. 

Aveva frequentato la scuola di sceneggiatura di Tonino Guerra a San Marino e lo stage di regia e sceneggiatura di Nikita Michalkov. Agli albori della carriera, nel 1984, aveva iniziato come assistente alla regia di noti registi come Lina Wertmüller, Sergio Corbucci, Paolo e Vittorio Taviani. Poi il salto nel 1991 quando fondò la società di produzione Notorius. Tra i film prodotti «De Generazione dove Alessandro esordì come regista - racconta Pier Giorgio Bellocchio - poi Radio West con Pietro Taricone e Kasia Smitniak che si sono conosciuti sul set». Poi l'esperienza importante della scuola di cinema al Pigneto, Digital Desk che, come ricorda Bellocchio, fu una palestra per molti artisti. «Fu un'esperienza importante per Roma - dice - qui hanno mosso i primi passi Andrea Marotti, Giorgio Baldi. Ricordo i fratelli Manetti. Esordimmo in tanti».
 

 

Nel 1991 il suo nome appare nella co-sceneggiatura de Le citta di Giacomo Leopardi (film tv in quattro puntate per la Rai). Nel 2001 realizza il backstage del film di Marco Bellocchio L'ora di religione e successivamente è aiuto regista di Sabrina Guzzanti nel film Bimba. Alessandro Valori nella sua carriera dirige diversi cortometraggi (come il Cinema lo faccio io, del 2012, presentato alla Festa del Cinema di Roma), documentari e videoclip musicali per artisti italiani emergenti e affermati come Gigi D'Alessio. Del 2008 il suo secondo film Chi nasce tondo... con Valerio Mastandrea e Sandra Milo. Nel 2016 esce al cinema Come saltano i pesci, l’anno dopo una produzione tutta marchigiana Tiro Libero con l'attore Simone Riccioni e la partecipazione di Nancy Brilli e Biagio Izzo.

Nel frattempo si intensifica la collaborazione con Iginio Straffi, creatore delle Winx e imprenditore di successo nel campo dell'animazione. Con la Rainbow di Loreto, Valori sviluppa progetti per produzioni con attori, film per ragazzi e propro ieri sera quando ha avuto il malore fatale era a cena con due sceneggiatori americani e l'imprenditore marchigiano. Grandi progetti erano in cantiere, mentre altri erano stati già conclusi, pronti per il grande pubblico. «La scomparsa di Alessandro è una perdita immensa» aggiunge Pier Giorgio Bellocchio. 

Ultimo aggiornamento: 16:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA