Alec Baldwin, il direttore delle luci fa causa all'attore: «Un grave disagio emotivo mi perseguiterà per sempre»

Svetnoy ritiene «che le munizioni usate non siano mai state conservate in modo sicuro e siano state lasciate incustodite sul camion di scena»

Giovedì 11 Novembre 2021
Alec Baldwin

Nuovi guai per Alec Baldwin accusato insieme ad altri di negligenza tale da causare a un dipendente della troupe di Rust un «grave disagio emotivo». Serge Svetnoy il capo tecnico delle luci del set di Rust ha intentato una causa contro diverse società e individui coinvolti nel film, tra cui Alec Baldwin, dopo l'incidente che è costato la vita alla direttrice della fotografia Halyna Hutchins. Nel procedimento si accusano Baldwin, l'assistente alla regia David Halls, l'armaiola Hannah Gutierrez Reed e altri imputati di negligenza che ha causato a Svetnoy un «grave disagio emotivo». Oltre ad incolpare i produttori, tra le altre cose, di non aver assunto un armaiolo competente ed esperto.

 

Leggi anche > Gavan O'Herlihy è morto, in Happy Days era Chuck Cunningham, il fratello maggiore di Richie e Joanie

 

L'uomo, che ha lavorato come capo tecnico delle luci sul set, dice di essere stato colpito da «materiali di scarico» dell'esplosione e mancato per un pelo dal proiettile partito dalla pistola che impugnava l'attore. «La presenza di un proiettile vero in un revolver rappresentava una minaccia letale per chiunque si trovasse nelle sue vicinanze», si legge nella causa, dove si sostiene la mancata «attuazione degli standard del settore per la custodia e il controllo delle armi da fuoco utilizzate sul set». Svetnoy ritiene «che le munizioni usate non siano mai state conservate in modo sicuro e siano state semplicemente lasciate incustodite sul camion di scena»

© RIPRODUZIONE RISERVATA