Festival di Sanremo 2020, la rabbia di Chiara Ferragni dopo l'esclusione: «Non sono un modello sbagliato»

Mercoledì 4 Dicembre 2019 di Marco Castoro
Sanremo, la rabbia di Chiara Ferragni dopo l'esclusione: «Non sono un modello sbagliato»

Continuano le grandi manovre per il Festival di Sanremo. Il piano A prevede due conduttrici e un conduttore da affiancare al direttore artistico Amadeus. In pole al primo giro c’era Monica Bellucci con Chiara Ferragni affiancata nella fila davanti della griglia di partenza. Ma la Ferragni è svanita, mentre la Bellucci ci sarà come ospite per una serata. Al secondo giro in pole c’era Diletta Leotta, la quale – nonostante tutte le cattiverie che si stanno scrivendo nei suoi confronti – resta ancora in testa nelle preferenze di Amadeus. Per il secondo volto femminile crescono le chance di Vanessa Incontrada, in vantaggio su Miriam Leone.

Leggi anche > Festival di Sanremo, chi sarà la valletta? Codacons contro la Ferragni, ipotesi Leotta e Miriam Leone

Ma quello su cui si sta lavorando intensamente è prolungare le serate con Jovanotti sul palcoscenico. Per ora di sicuro ce n’è una che lo vedrà a fianco di Fiorello e Amadeus. Non è da escludere che il cantante possa aumentare le sue performance all’Ariston. Mentre per il dopo Festival tutto sembra confermato: ci sarà Fiorello su RaiPlay, la piattaforma che ormai lo vede protagonista.

Di sicuro c’è il fatto che il castello di Amadeus sembra fatto con le carte da gioco. Ogni tanto crolla e si deve ricominciare a ricostruirlo. La Ferragni sarebbe piaciuta al direttore artistico. Ma la numero uno delle influencer è amata quanto odiata dal popolo del web. Di recente ci si è tuffato anche il Codacons nel vertice delle polemiche. Secondo l’associazione dei consumatori, la Ferragni è un modello sbagliato e diseducativo per i giovani e i minori. La replica dell’influencer non si è fatta attendere: «Dichiarazioni infondate e dal contenuto diffamatorio che screditano me e comunicano ai consumatori informazioni errate». Poi la Ferragni ha aperto a un confronto e il Codacons ha replicato: «Prima deve rimuovere dal proprio profilo Instagram tutte le foto del figlio, dimostrando di voler rispettare le leggi vigenti e la volontà di diventare un modello virtuoso per i giovani».

Ultimo aggiornamento: 13:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA