Ucraina, Al Bano sarà tolto dalla black list. «Sono un cantante non un politico»

Giovedì 12 Settembre 2019

Niente più blacklist per Al Bano in Ucraina. «Tutto chiarito col nuovo Governo - dichiara l'Avvocato Cristiano Magaletti che ha seguito la vicenda -. Lo toglieranno dalla blacklist. La visione di Al Bano è e sarà sempre pacificista». L'Ucraina aveva contestato ad Al Bano alcune dichiarazione in merito all'appartenenza della Crimea alla Russia. «Non mi sono mai interessato della vicenda, essendo un cantante e non un politico. Spero di essere invitato ed accolto in Ucraina per un grande concerto di pace e musica», ha detto il cantante. 

Al Bano non ci sta: fa ricorso a Strasburgo e chiede i danni all'Ucraina
Al Bano e Romina, Cristel Carrisi chiama Ylenia la figlia in ricordo della sorella

 «Vorrei specificare e chiarire ciò che ho espresso nel 2014 in merito all'appartenenza della Crimea alla Russia. I media locali italiani di allora, senza andare in profondità e senza interessarsi al diritto internazionale su questo caso, mi hanno abbinato dichiarazioni riguardo a questioni che non sono di mia competenza - ha spiegato in una nota Al Bano -. Essendo stato coinvolto, senza volerlo, nella questione, mi sono interessato a questa complicata vicenda internazionale ed ho preso atto della posizione della comunità internazionale riguardante l'integrità territoriale dell'Ucraina inclusa la Crimea, così come lo affermano i documenti dell'ONU, dell'UE, della NATO ed altri organizzazioni internazionali, nonché della posizione ufficiale del mio stesso Governo italiano».

Ultimo aggiornamento: 13:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA