Malta, migranti Ocean Viking saranno distribuiti in 6 Paesi Ue

Malta, migranti Ocean Viking saranno distribuiti in 6 Paesi Ue

BRUXELLES - Trovato l'accordo sul destino dei 356 migranti a bordo della nave Ocean Viking. Lo annuncia il premier maltese Joseph Muscat su Twitter: "Malta trasferirà queste persone su navi militari maltesi in acque internazionali e le porterà a terra. Tutti i migranti saranno distribuiti in altri Paesi europei: Francia, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e Romania. Nessuno resterà a Malta". L'accordo, aggiunge Muscat, è stato trovato in seguito a "discussioni con la Commissione europea e un certo numero di Stati membri, soprattutto Francia e Germania".

"La Francia ribadisce la propria solidarietà: 150" persone delle 356 soccorse dalla nave Ocean Viking "saranno accolte nei prossimi giorni sul nostro territorio". Lo annuncia su Twitter il ministro dell'Interno francese, Christophe Castaner, ringraziando "le autorità maltesi, il mio omologo Michael Farrugia con il quale sono stato in contatto costante, e Dimitris Avramopoulos", commissario Ue all'immigrazione, per l'intesa che consentirà lo sbarco dei migranti a Malta per poi essere redistribuiti in altri 6 Paesi europei. "Insieme - conclude Castaner - siamo riusciti a costruire una soluzione europea".

Il commissario europeo Dimitris Avramopoulos "loda le autorità maltesi" per "il loro forte impegno ad un approccio europeo alla migrazione nello spirito di solidarietà e di responsabilità", dimostrato nel concedere lo sbarco dei migranti a bordo della Ocean Viking, ed evidenzia che "il risultato positivo è frutto dell'intenso coordinamento della Commissione Ue ed i contatti costruttivi con tutti gli Stati membri coinvolti". Ma nell'esprimere il suo forte apprezzamento per Francia, Germania, Portogallo, Romania, Lussemburgo e Irlanda, "che hanno concordato" di accogliere i migranti, Avramopoulos raccomanda: "questi impegni siano onorati e concretizzati in modo veloce".

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 23 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento: 17:16