Fondi Ue, al via progetto per migliorare collegamenti aerei Italia-Grecia

Giovedì 18 Ottobre 2018
Fondi Ue, al via progetto per migliorare collegamenti aerei Italia-Grecia

BARI - L'elaborazione di una strategia per l'ottimizzazione del sistema dei trasporti che permetta di ridurre sensibilmente il ricorso a vettori su gomma e marittimi, ed il potenziamento dell'offerta di collegamenti aerei tra Italia e Grecia: è l'obiettivo del progetto di cooperazione 'Fresh Ways' presentato oggi nella sede di Aeroporti di Puglia, che è capofila dell'iniziativa, e finanziato per oltre 2,6 milioni di euro dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020. Il partenariato di progetto è formato dalla Camera di Commercio Industria, Artigianato, Agricoltura di Bari, dall'Università del Salento - Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione, dalla Camera di Commercio di Preveza e dall'Università di Patrasso - Dipartimento di Ingegneria Civile. La Regione Puglia - Sezione Trasporto Pubblico Locale e Grandi Progetti prenderà parte all'implementazione del progetto in veste di partner associato.

Il progetto - è stato spiegato - mira ad accrescere il traffico di passeggeri fra Italia e Grecia, a sperimentare l'utilizzo di alcune delle tratte destinate al traffico dei passeggeri anche a fini commerciali per il trasporto dei prodotti freschi, "attraverso un sapiente utilizzo e monitoraggio in tempo reale delle stive degli aerei". Infine, il progetto prevede la realizzazione di una piattaforma di cooperazione tra amministrazioni pubbliche, centri di ricerca ed attori del settore industriale ed imprenditoriale, con il fine ultimo di facilitare l'individuazione dei più innovativi ed adeguati investimenti futuri in tema di trasporto eco-sostenibile. La durata del progetto è di 24 mesi, dal 31 luglio 2018 al 30 luglio 2020.

 

Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 14:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA