Testimonianze: "Successo costruito su marchi di verità"

Testimonianze: "Successo costruito su marchi di verità"
di R.D.B.
3 Minuti di Lettura
Venerdì 28 Ottobre 2022, 18:51 - Ultimo aggiornamento: 2 Novembre, 18:38

Verità. La parola chiave per avere successo è raccontare ai propri clienti una storia credibile e vicina alla realtà. Proprio nelle fasi più critiche, come quella attuale, molte aziende raccolgono i frutti degli investimenti in comunicazione. L'autorevolezza e la spendibilità di un brand aziendale si costruisce così. Lentamente, senza improvvisi picchi di popolarità. Non solo, dunque, attraverso storie imbellettate, costruite per agganciare like e follower ma, piuttosto, comunicando tutto ciò che di vero c'è dietro ad un prodotto finito.
Attraverso questo esercizio costante della verità e una chirurgica attenzione alla qualità tante aziende anche in Puglia hanno costruito marchi credibili e insostituibili. Cucendo un legame, come sarti esperti: il collante è un prodotto in cui il cliente riconosce se stesso e i propri valori. Ago e filo, è il caso di dire. Come per la sartoria Latorre di Locorotondo, azienda pugliese nata nel 1965 e fondata da Michele Latorre che ne è titolare con i quattro figli. «Se si desidera fidelizzare i clienti dice Alberto Latorre, proprietario e responsabile dell'area brand e commerciale - è assolutamente indispensabile fare attività di branding. Investire in comunicazione e marketing, di pari passo con il consolidamento della qualità di ciò che vendiamo. Quando bollette che prima ammontavano a circa 3mila euro salgono a 20mila euro è fondamentale aver creato un rapporto di fiducia. Con questo scenario è necessario comunicare bene, far comprendere il problema e capire se la clientela è disponibile ad accettare gli aumenti». Ma cosa comunicare? Come fidelizzare i clienti? «Abbiamo oltre 60 anni di storia da raccontare - continua l'imprenditore - senza effetti speciali, ma raccontandoci per quello che siamo, una vera attività produttiva. E, poi, è rilevante l'attenzione alla sostenibilità, alle produzioni a basso impatto. Raccontiamo le nostre scelte in materia energetica e la selezione dei tessuti e dei materiali. I personaggi che indossando i nostri capi ne sono diventati anche influencer naturali, come l'attore Raz Degan o il Ceo di Renault Luca De Meo».
Il rispetto per l'ambiente assume un ruolo sempre più determinante nella costruzione di un brand. Insieme alla capacità di innovare e al benessere delle risorse umane. Un profumo di buono che si mescola a quello di una tazzina di caffè per l'azienda leccese guidata dalla famiglia Montefrancesco. «Per noi della Valentino Caffè - spiega Chiara Montefrancesco, presidente della società - storia aziendale e rafforzamento di brand e immagine sono sempre andati di pari passo. Questo ha significato un'alleanza con i consumatori in Italia e in Europa grazie ad una strategia finalizzata a qualità, affidabilità e riconoscibilità dei nostri prodotti che coniugano sapienza artigiana, tradizione e innovazione, e un giusto equilibrio tra qualità e costo. La nostra vocazione internazionale muove da una convinzione precisa: è grazie alla capacità di muoversi, viaggiare e conoscere che si può raggiungere l'armonia. In termini concreti significa un investimento sulla sostenibilità ambientale: ad esempio, l'energia che impieghiamo in azienda viene dal sole e questo oggi ci consente di non soffrire in modo particolare l'aumento dei costi. Poi, ci sono un lavoro quotidiano sul posizionamento di mercato e un investimento significativo anche nell'ambito della formazione». E, dunque, l'aspetto legato al patrimonio umano che fa la differenza. «La scuola professionale Maestri Caffettieri continua - è un tassello identificativo della nostra immagine perché il lavoro di barista, gestore di bar, o anche di chi decide di intraprendere un'attività commerciale in proprio non si improvvisa e perché ognuna delle persone che con noi ha intrapreso il percorso di formazione è diventata un vero e proprio ambasciatore del nostro prodotto e anche un'antenna sensibile su come cambiano le esigenze dei consumatori. Sono loro i nostri migliori testimonial. L'elemento fondamentale è aver creato un vero e proprio sistema di rete dalla produzione al consumo che ci ha consentito anche in questo momento di crisi di continuare a garantire i livelli occupazionali e di consumo del nostro prodotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA