Arriva medicinain.tv il canale on line che fa comunicare medici e cittadini

A CURA DI PIEMME S.p.a - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Lunedì 16 Dicembre 2019
la redazione di Medicina in TV: da sinistra, Giorgia Tremolizzo, Caterina Pati, Ruby Coletta, Donato De Giorgi, Luigi Peccarisi, Gianmarco Peccarisi, Gianni De Rinaldis e Domenico Rocco
Attivata dall’Ordine dei Medici-Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Lecce la web tv che fa raccontare ai protagonisti dell’Asl di Lecce casi clinici, tecniche chirurgiche, politiche sanitarie, smascherando anche le bufale

La sanità salentina e gli utenti entrano in comunicazione diretta. Come? Attraverso una web tv. È questa la rivoluzione innescata dall’Ordine dei Medici-Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Lecce, che l’8 dicembre scorso ha attivato Medicina in TV (medicinain.tv), canale televisivo on line, con cui i protagonisti della sanità locale racconteranno e spiegheranno 24 ore su 24 casi clinici, tecniche chirurgiche e approcci metodologici alle patologie, sfatando anche i falsi miti e le bufale della medicina.
Gli utenti potranno accedere on demand a veri e propri programmi televisivi, con cui poter approfondire temi come intelligenza artificiale, tempistiche dei Pronto soccorso, organizzazione dei vari Dipartimenti dell’Asl leccese, telecardiologia, esami clinici e tanto altro, raccontati proprio da coloro che ogni giorno affrontano questi temi con la propria professionalità. A intervistare i medici salentini saranno i loro giovanissimi colleghi, Gianmarco Peccarisi e Giorgia Tremolizzo. Inoltre, ulteriori componenti della redazione sono i dottori Giovanni De Rinaldis, Caterina Pati, Ruby Coletta (che ha realizzato la piattaforma digitale), Silvio Colonna e Carlo Macchia.
Numerose le sezioni cliccabili dai visitatori in ogni momento della giornata: Diretta LIVE, che si apre automaticamente non appena si linka al sito; Politica sanitaria, in cui si chiarisce cosa sia l’autonomia differenziata, si parla di temi caldissimi per la sanità pugliese, come le liste d'attesa e il Piano di riordino ospedaliero, di intelligenza artificiale; Incontro con l’esperto, in cui i medici specialistici dell’Asl locale spiegheranno in maniera semplice, ma con accuratezza, le varie patologie esistenti e quelle a maggior impatto epidemiologico sul territorio; La parola a…, attraverso cui i giovani medici esprimono le proprie necessità, i disagi e i propri sogni. Ma soprattutto, in questa sezione sarà possibile dare la parola al cittadino, che sarà libero di raccontare esperienze positive e negative, chiedendo anche consigli su come affrontare il percorso di malattia. Nella sezione Il salotto di Salento Medico, gli intervistatori si interfacceranno con autorità professionali del Salento che hanno fatto grande la storia della medicina locale, mentre in Casi clinici saranno spiegate le difficoltà e la complessità di un processo di diagnosi e cura di una persona. E ancora, in Eventi vengono segnalati tutti i convegni svoltisi nell’Asl di Lecce, mentre in InformaLe, saranno svolti colloqui su temi di attualità con il presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Lecce, Donato De Giorgi.
Il web e i social network raccontano di elisir di lunga vita e unguenti miracolosi? Ebbene, al bando le bufale in medicina: la web tv salentina, con un’operazione verità, smaschererà le notizie false attraverso la sezione dedicata alle Fake news.
Un dialogo a tutto tondo e con l’aiuto delle nuove tecnologie, quello innescato dall’Ordine dei medici leccesi, il cui obiettivo primario è “rinsaldare il patto per la salute con i cittadini”.
A ribadirlo è stato il presidente dell’Ordine, Donato De Giorgi, nel corso della conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta venerdì 6 dicembre scorso, nella sede dell’ente ordinistico.
«La creazione di questa piattaforma on line è partita da lontano e ci stiamo lavorando da mesi – ha premesso il presidente De Giorgi – L’obiettivo dichiarato di Medicina in TV è realizzare un nuovo modo e un nuovo mondo per comunicare tra medici, operatori della sanità e strutture sanitarie, realizzando nella realtà di ogni giorno quella rete che è premessa di qualità e standardizzazione delle cure. Ma soprattutto, vogliamo comunicare con i cittadini, perché troppo a lungo questo rapporto si è sfilacciato, perdendo credibilità, alimentando diffidenze, conflittualità, incomprensioni: molto spesso, alla base del disagio nel rapporto di cura vi è la solitudine del paziente, che chiede ascolto e vorrebbe ricevere spiegazioni, risposte alla sua fragilità. Ma vi è anche il disagio del medico, che non riesce a essere sollecito, informato, adeguato come vorrebbe e dovrebbe, per via della grande carenza di medici, della burocrazia e purtroppo anche del burnout. Attraverso le varie sezioni, vogliamo dimostrare che la nostra non è una scienza esatta, perché il medico si approccia al paziente, non alla malattia: lo stesso procedimento non è detto che si applichi in maniera standardizzata. Far capire come ci approcciamo può essere utile al paziente. Questa web tv, poi, si differenzia dalle altre, perché sarà dialogante: gli utenti potranno interagire con noi attraverso un numero telefonico, con messaggi whatsapp e telegram. Nella sezione Politica sanitaria, per esempio, approfondiremo il tema delle liste d'attesa, il Piano di riordino ospedaliero, questioni cruciali che non devono essere taciute: saranno ascoltati i protagonisti, perché il Salento non può rimanere per sempre escluso dalla fornitura di cura e assistenza al cittadino».
L’iniziativa è uno sforzo comune per «rinsaldare la coesione tra le figure professionali e recuperare la fiducia del cittadino», ha aggiunto il dottor Domenico Rocco, responsabile della Commissione Comunicazione dell’Ordine dei medici di Lecce, mentre per il vicepresidente, Luigi Peccarisi, Medicina in TV è uno strumento utile per perseguire e mantenere un «rapporto medico-paziente efficace, in modo da garantirne la sopravvivenza, in questi tempi così duri». Infine, per la dottoressa Giorgia Tremolizzo, si tratta di «un’importante possibilità di crescita per noi giovani, attraverso cui lavoreremo ancora meglio e potremo entrare più facilmente nelle case dei pazienti».
Ma le novità non finiscono qui. A breve, partiranno anche il nuovo sito dell’Ordine, completamente rinnovato, e un’apposita applicazione per smartphone, con cui il paziente potrà instaurare col medico un dialogo ancora più tempestivo e coinvolgente.




alcuni momenti della conferenza stampa di presentazione di Medicina in Tv, che si è tenuta il 6 dicembre 2019, nella sede dell’Ordine dei medici della provincia di Lecce.





alcune rubriche della web tv


Il presidente dell’Ordine, Donato De Giorgi
«Vogliamo realizzare un nuovo modo per comunicare tra medici, operatori della sanità e strutture sanitarie, realizzando nella realtà di ogni giorno quella rete che è premessa di qualità e standardizzazione delle cure. Ma soprattutto, vogliamo comunicare con i cittadini, perché troppo a lungo questo rapporto si è sfilacciato, perdendo credibilità»
Ultimo aggiornamento: 17:01