Desigual, a Barcellona la sede è eco:
un enorme open space dove la carta è abolita

Mercoledì 11 Giugno 2014 di Veronica Timperi
La sede di Desigual

BARCELLONA - La vida es chula. Un motto che tutto un programma. Chula, che corrisponde, in italiano, pi o meno, all'aggettivo irriverente, una delle caratteristiche che pi colpisce del brand spagnolo Desigual, che non solo un marchio, ma una vera e propria filosofia di vita. Colore, allegria, freschezza e innovazione. Uno spirito positivo visibile nei capi, che hanno il patchwork multicolor nel loro DNA, ma anche a monte, nell'azienda. Un edificio enorme di 24000 metri quadrati, affacciato sul mare della Barceloneta - la spiaggia pi celebre di Barcellona - che ospita mille dipendenti, in cui l'et media si aggira intorno ai 30 anni.

AMBIENTE GIOVANE E DINAMICO

Un ambiente giovane e dinamico in cui si lavora tutti gomito a gomito, con un approccio easy e votato all'ecosostenibilità. La carta? Abolita. I dati dell'azienda sono raccolti in un enorme archivio digitale, eliminando così il consumo di carta. L’edificio, che praticamente si trova sulla spiaggia ed è completamente ricoperto di vetri a prova di sole e temperature alte, in origine era formato da due stabili industriali separati che sono stati riuniti proprio per il progetto Desigual. Ciò che stupisce sono gli spazi comuni. Sebbene si lavori fianco a fianco in un enorme open space, la sede offre stanze – chiamate think thank – dove ci si può isolare da soli o in team a lavorare. Ma non solo. Ognuno ha il proprio computer fisso, ma anche un portatile collegato alla rete aziendale, con il quale poter lavorare in ogni luogo dell’edificio. Ad esempio, c’è la stanza pensatoio, un angolo ideale per i creativi con divano candido vista mare, anche se in estate il luogo privilegiato per lavorare è senza dubbio il roof. Mandare e-mail, creare, e parlare di mercato con la brezza marina e lo sguardo perso nel blu è senza dubbio molto salutare.

IL BRAND E' NATO NEL 1984

In sostanza il brand spagnolo, nato nel 1984 ad Ibiza, in piccolo, ed ora colosso mondiale – dimostrazione ne è la partecipazione alla Mercedes Benz Fashion Week di New York, oltre alle centinaia di nuove aperture di monomarca nel mondo – ha creato un vero e proprio modello aziendale basato sulla libera espressione della creatività, sull’allegria, sull’innovazione e sulla positività. Una filosofia del lavoro da esportare già solo per dare un po’ di sprint ai mercati in crisi.

Ultimo aggiornamento: 21:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA