Pianeta "nudo" scoperto anche grazie all'Osservatorio di Torino: si vede il nucleo ma gli scienziati non sanno perché

Venerdì 3 Luglio 2020
video

LOLNEWS.IT - Il nostro immenso universo continua a regalarci sorprese aliene: il satellite della NASA Tess, deputato proprio alla ricerca di mondi al di fuori del nostro Sistema Solare ha da poco scovato un pianeta in cui ogni anno si verificano due estati e due inverni (si chiama Kelt 9b) e ancor più recentemente ha scoperto Toi 849 b, il primo “pianeta nudo” alieno. La scoperta astronomica è stata guidata dall'università britannica di Warwick, a cui ha preso parte anche l'Osservatorio di Torino dell'Istituto nazionale di astrofisica e i risultati dello studio sono stati pubblicati su Nature. Per la prima volta si è potuto osservare il suo nucleo primordiale: il gigante gassoso è grande quanto Nettuno, si trova a 730 anni luce da noi e gira vicino alla sua stella tanto da avere una temperatura di 1500°C e completa l’orbita in appena 18 ore (la Terra in 365 giorni). Gli scienziati affascinati dalla misteriosa mancanza di atmosfera. Foto@Shutterstock
GUARDA QUA: >> ECCO COME APPARE IL PIANETA NUDO ALIENO SENZA LA SUA ATMOSFERA

© RIPRODUZIONE RISERVATA