Polonia, il piano della resa. «Era pronta a cedere il 40% dei suoi territori in caso di invasione russa», il documento dal ministero

di Alessandro Rosi
Lunedì 18 Settembre 2023, 19:02 - Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 00:33 | 1 Minuto di Lettura

La debolezza dell'esercito

Va inoltre aggiunto che per valutare adeguatamente questa strategia militare è necessario comprendere il contesto e il momento in cui è stata scirtta. Nel 2011, infatti, l’esercito polacco si trovava in una situazione molto difficile e aveva una scarsa capacità di combattimento, mentre il numero dell’esercito stava solo diminuendo. Di conseguenza, gli strateghi militari polacchi pianificavano in base alle risorse a loro disposizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA