Due omonimi in attesa di trapianto di reni, in ospedale viene operata la persona sbagliata

Mercoledì 27 Novembre 2019 di Giampiero Valenza
Due omonimi in attesa di trapianto di reni, in ospedale viene operata la persona sbagliata

Il caso ha voluto che nell'ospedale, in attesa del trapianto di reni, ci fossero due persone, entrambe con lo stesso nome e quasi con la stessa età. Manco a dirlo (altrimenti non sarebbe diventata una notizia), i medici hanno confuso il paziente, facendo il trapianto a quello che invece era in lista d'attesa e avebbe aspettato molto più tempo.

Roma, esce dall'ospedale e muore. La madre: «Voglio sapere se qualcuno ha sbagliato»

Bimbo morto per il latte nella vena: non c'è il colpevole, assolta l'infermiera
 

E' quanto accaduto all'ospedale Virtua Our Lady of Lourdes di Camden, nel New Jersey: la stessa clinica ha confermato l'errore avvenuto la scorsa settimana.

Il giorno successivo all'operazione un operatore dell'ospedale si è reso conto della svista, che di fatto ha permesso a quello in lista d'attesa di saltare la fila. 

"E' un evento senza precedenti", dice Reginald Blaber, direttore clinico dell'ospedale, che ha sottolineato di aver istituito ulteriori misure "per contribuire a garantire che ciò non si verifichi più". “Abbiamo una profonda responsabilità nei confronti delle persone che mettono letteralmente la loro vita nelle nostre mani. Errori di questa portata sono rari e, nonostante le circostanze insolite di identità simili dei pazienti, un'ulteriore verifica lo avrebbe impedito", aggiunge alla Cbs
 
Sia il direttore medico sia il coordinatore dei trapianti hanno visitato il paziente che avrebbe dovuto ricevere il rene chiedendogli scusa. E alla fine per risolvere il problema, entrambi i pazienti, quasi coetanei e con lo stesso nome, sono stati operati con successo.

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 08:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA