Coronavirus, figlio del primario del Cardarelli di Napoli contagiato: «Ho abbracciato papà, attendo il mio destino»

Domenica 15 Marzo 2020
Coronavirus, figlio del primario del Cardarelli di Napoli contagiato: «Ho abbracciato papà, attendo il mio destino»

Coronavirus, il figlio del primario dell'ospedale Cardarelli di Napoli contagiato dal virus: «Ho abbracciato papà, attendo il mio destino». Enzo Caiazzo, figlio del primario del Cardarelli Pasquale Caiazzo, affida ai social le sue sensazioni e, come riporta il Mattino di Napoli, con un lungo post su Facebook descrive l'altalena di sentimenti che prova parlando dell'abbracciare e baciare il papà affetto dal male del momento, il contagiosissimo Coronavirus, baci e abbracci affettuosi, gesti d'amore istintivi, ai quali è difficile resistere. Anche nel dubbio che il male che affligge la persona cara è proprio quel virus estremamente pericoloso.

Coronavirus Roma, Sos sangue, in 2mila vanno a donare. Nei laboratori anche De Rossi e Verdone

Coronavirus, supermercati aperti ma a rischio contagio: ecco come comportarsi per evitarlo


 

 
 

Ultimo aggiornamento: 14:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA