Coronavirus, Luis Sepulveda in coma: respirazione assistita

Mercoledì 11 Marzo 2020
Coronavirus, Luis Sepulveda in coma con la respirazione assistita

Coronavirus, Luis Sepulvéda è in coma con la respirazione assistita dopo aver contratto il virus, come riporta la stampa spagnola. Lo scrittore cileno era stato contagiato durante la partecipazione ad un festival letterario in Portogallo e aveva annunciato al mondo di essere risultato positivo al tampone insieme alla moglie. Si trova nell'Ospedale Universitario Centrale delle Asturie (HUCA) ad Oviedo e il suo è stato il primo caso diagnosticato in Asturia. 

Coronavirus, un ragazzo colto da malore: e a Termini scatta il protocollo

Coronavirus, bimbo di 11 mesi positivo al Meyer di Firenze: è il secondo neonato ricoverato

L'autore di "Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare" e del "Il vecchio che leggeva storie d'amore", ha contratto il virus durante la sua partecipazione ad un festival della letteratura che si è tenuto dal 18 febbraio per cinque giorni a Povoa de Varzim, nei pressi della città di Porto. 

Al rientro a Gijón, nelle Asturie, il 70enne ha iniziato a manifestare i sintomi della sindrome respiratoria da nuovo coronavirus ed è stato ricoverato in ospedale il 27 febbraio. La moglie, la poetessa Carmen Yáñez, di 66 anni, non è in condizioni gravi.
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 21:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA