Green pass obbligatorio da venerdì 15 ottobre: chi deve averlo, chi controlla, chi è esente. La guida completa

Giovedì 14 Ottobre 2021, 17:37 - Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 00:33 | 1 Minuto di Lettura

Green pass, gli uffici pubblici

L'obbligo vale per il personale dipendente, ma anche per tutti coloro che accedono alle pubbliche amministrazioni occasionalmente, per svolgere attività lavorativa, di formazione o di volontariato. Vale ad esempio per i servizi di pulizia, ristorazione, manutenzione e rifornimento dei distributori automatici, i consulenti, i corrieri. Va rispettato anche dai visitatori a qualunque titolo e dalle autorità politiche. L'unica categoria esclusa è quella degli utenti dei servizi e coloro che sono esentati dalla vaccinazione con un certificato medico.

 

Green pass, lo smart working non è un'alternativa

Chi lavora sempre in smart working non è tenuto ad avere il Green pass, ma il lavoro agile non può essere utilizzato per eludere l'obbligo. Questo vale in particolare per i dipendenti pubblici, che progressivamente torneranno in presenza: nelle Faq pubblicate sul sito del ministero della Pubblica Amministrazione è specificato che «se al lavoratore non è consentito rendere la prestazione di lavoro per mancato possesso del Green pass, è inibito anche il lavoro agile».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA