Covid, nuova variante a Natale? Pregliasco: «I sintomi sono più difficili da riconoscere»

di Alessandro Rosi
Giovedì 7 Dicembre 2023, 16:25 - Ultimo aggiornamento: 20:02 | 1 Minuto di Lettura

Con l'aumento dell'utilizzo dei farmaci, la comunità scientifica ha messo in guardia da una crescita della farmacoresistenza. Quale futuro per la medicina moderna?

I vaccini sono stati prodotti velocemente, si stanno stabilizzando e ci sono nuove tecnologie per fare i vaccini. Lo stesso Mrna è una piattaforma che potrà servire per sviluppare altri tipi di vaccino. Per l'mrna c'era già una conoscenza della modalità di funzionamento, mancava l'industrializzazione. Quello che è stato fatto in poco tempo è perché c'era la tecnologia, ma non si poteva distribuire. Quello che è stato fatto come ultimo passaggio è stabilizzare quella molecola e quindi rendere possibile la vaccinazione di massa, perché prima si poteva fare solo in laboratorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA