Covid, il virologo Pregliasco: «Scuole e ospedali luoghi sicuri. Meglio che i ragazzi stiano in classe che al parco»

Venerdì 16 Ottobre 2020

Una netta distinzione tra le attività necessarie a mantenere in vita il tessuto economico del Paese e ciò di cui, al contrario, si può fare a meno. A chiederlo è il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario del Galeazzi di Milano, ospite della trasmissione Agorà su Rai 3. «Meglio che i ragazzi siano a scuola piuttosto che a bighellonare al centro commerciale o nel parco sotto casa - ha detto - Lì le occasioni di contagio da Covid inevitabilmente aumentano».

Covid, il virologo Pregliasco: «Focolai in 104 province d'Italia, serve la collaborazione di tutti per battere il virus»

Quindi ha aggiunto: «La scuola è un luogo sicuro. Il problema sono gli arrivi e le uscite. Bisognerà rivedere gli orari e garantire il 50% di attività didattica a distanza per i più grandi, nelle università e dove gli studenti possano essere autonomi e non creare problemi alla famiglia».

«A livello scolastico le procedure garantiscono adeguata sicurezza - ha proseguito il virologo - Lo stesso vale per gli ospedali. Bisogna dirlo, perché iniziamo a vedere persone che evitano le cure di altre patologie, che non sono sparite, per paura del contagio».

 

Ultimo aggiornamento: 14:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA