Ipertensione, tutte le incognite della polipillola. Gli specialisti: «Meglio cominciare dalla dieta e dall'attività fisica»

Giovedì 11 Marzo 2021 di Maria Rita Montebelli

La giornata inizia per molti con una manciata di pillole contro la pressione. E così, per quanto persuasi che combattere l’ipertensione sia un must per non arrivare come l’amico sulla sedia a rotelle, o il cognato con l’infarto, qualcuno, per stanchezza, finisce prima o poi col cedere e per lasciare le compresse – magari una sola o due – nel blister. Il problema della “polifarmacia”, come lo chiamano gli esperti, è reale, disturbante e non...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA