Freddo e problemi ai bronchi: una guida online per difendersi

Domenica 3 Novembre 2019
I malanni invernali arrivano e non è il freddo l’unico responsabile. I virus la fanno da padrone: si diffondono nell’aria e per contatto mettendo a rischio le vie respiratorie di lattanti, bambini, adulti, anziani. Prima fra tutti la bronchiolite vera nemica dei bambini di età inferiore a un anno! In particolare, il Vrs (Virus Respiratorio Sinciziale) è causa di epidemie invernali delle infezioni respiratorie acute. Senza dimenticare che:6-10 raffreddori all’anno per i bambini e 3-4 per gli adulti;Vrs, prima causa di infezioni respiratorie acute nei bimbi sotto i due anni di età; 50-80% le ospedalizzazioni per bronchiolite causate da Vrs; 3-5 milioni i casi di influenza registrati annualmente, che evolvono in complicanze; 40-50% i bimbi in età prescolare con respiro sibilante, a rischio di asma in età adulta.

Ecco perchè la campagna educazionale “Un respiro di salute
da FederAsma e Allergie Onlus, in collaborazione con Iar (Accademia italiana di rinologia), Simri (Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili), Siaip (Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica) e resa possibile grazie al contributo non condizionato di Chiesi Italia, filiale italiana del Gruppo Chiesi, prosegue a novembre e dicembre con lo Speciale Autunno-Inverno per educare e informare i cittadini sul ruolo dell’aerosolterapia e nel prevenire e alleviare i sintomi di raffreddore, bronchite, bronchiolite e respiro sibilante che colpiscono lattanti, bambini, adulti e anziani.

Il “Vademecum Malanni Invernali e Aerosolterapia – I benefici per naso, gola, bronchi, polmoni” sarà distribuito e disponibile presso gli studi medici, le farmacie e scaricabili sul sito www.federasmaeallergie.org o visualizzabili direttamente sul cellulare utilizzando il QRcode dedicato. Per maggior informazioni su “Un respiro di salute
campagna educazionale sull’aerosolterapia vai su www.federasmaeallergie.org. © RIPRODUZIONE RISERVATA