«La Puglia diventi zona rossa»: allarme Covid dei medici. «Il virus corre veloce»

Lunedì 16 Novembre 2020

Emergenza Covid. Anche «la Puglia diventi regione rossa». A richiederlo è il presidente dell'Ordine dei medici di Bari (nonché della Federazione nazionale degli Ordini dei medici) Filippo Anelli. Secondo il responsabili dei camici bianchi pugliesi «il virus  continua a diffondersi a una velocità preoccupante in Puglia». Per questo l'appello all'assessore alla Sanità della Regione (al momento zona arancione), Pierluigi Lopalco: «Chieda subito al governo di rendere la Puglia regione rossa».

Covid, Lopalco: «Sconcertato dall'ottimismo, la velocità del contagio è ancora alta»

La situazione contagi in Puglia

Gli ultimi dati sui contagi in Puglia (relativi alla giornata del 15 novembre) dicono che su 6.070 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati 905 casi positivi: 201 in provincia di Bari, 102 in provincia di Brindisi, 217 nella provincia BAT, 121 in provincia di Foggia, 123 in provincia di Lecce, 124 in provincia di Taranto, 9 casi di residenti fuori regione, 8 casi di provincia di residenza non nota. I decessi sono stati 12: 5 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 655.306 test; 8.751 sono i pazienti guariti, mentre 24.702 sono i casi attualmente positivi.

Ultimo aggiornamento: 17 Novembre, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA