Test rapidi e tamponi molecolari: differenze, "falsi negativi", prezzo e come prenotare (anche in farmacia)

La guida sui tamponi in vista delle festività natalizie: prezzo, prenotazioni e validità

Venerdì 17 Dicembre 2021 di Alessio Esposito
Covid, test rapidi e tamponi molecolari: cosa sono, differenze e come prenotare (anche in farmacia)

Con i nuovi casi in costante aumento e il dilagare della contagiosa variante Omicron, sempre più italiani stanno decidendo di sottoporsi a test Covid. Un fatto, probabilmente, collegato anche all'avvicinarsi delle festività natalizie che comportano un esponenziale aumento delle occasioni di contagio in famiglia. In altre parole, un tampone qualche ora prima del pranzo o del cenone starebbe diventando una buona prassi per scongiurare la circolazione del virus in casa. E le possibilità sono due: tampone antigenico (detto anche test rapido) o tampone molecolare.

Covid, Lazio verso la zona gialla a Capodanno. D'Amato: «Mantenere alta l'attenzione»

Tamponi rapidi, cosa sono e come funzionano

I test antigenici rapidi si basano sulla ricerca in campioni respiratori di proteine virali di superficie - gli antigeni - e forniscono una risposta entro pochi minuti dal prelievo. Si tratta dei tamponi più economici e diffusi, eseguiti anche in numerose farmacie. Tuttavia, la sensibilità dei test antigenici rapidi è inferiore rispetto a quella dei test molecolari, soprattutto nei pazienti con bassa carica virale. In questi ultimi, infatti, i tamponi rapidi potrebbero non essere in grado di rilevare il virus, dando vita ai cosiddetti "falsi negativi". Il pazienti che hanno sviluppato sintomi da meno di 5 giorni (o che li hanno superati da più di 7), in altre parole, potrebbero risultare erroneamente negativi al virus. Possibilità, questa, che riguarda anche i soggetti asintomatici.

Test rapidi in farmacia: costo e prenotazione

La maggior parte delle farmacie italiane aderisce al protocollo d'intesa per l'esecuzione di tamponi rapidi a prezzo calmierato. Il test rapido in farmacia costa 15 euro per gli adulti e 8 euro per i minorenni. I test sono invece gratuiti per i cittadini con disabilità, o che si trovano in condizione di fragilità e non possono effettuare la vaccinazione anti Covid a causa di patologie certificate. Test gratuiti anche per i soggetti esenti dalla campagna vaccinale (sempre sulla base di idonea certificazione medica). Nella maggior parte delle farmacie la prenotazione non è necessaria, ma con la crescente domanda di questi giorni è consigliabile mettersi in contatto con il proprio farmacista di riferimento per scongiurare il rischio di code e lunghe attese.

Tamponi molecolari: cosa sono e come funzionano

I tamponi antegenici restano la soluzione più pratica per chi intenda fare un rapido controllo sulla propria situazione, ma in caso di risultato positivo, l'esito andrà sempre confermato da test molecolare. I tamponi molecolari Pcr, riconosciuti come golden strandard (massimo valore in termini di affidabilità ed efficacia) dall’Organizzazione Mondiale della Sanità stessa, rilevano la presenza di geni virali da Sars-CoV-2 nell’organismo. I tempi di risposta sono di massimo 48 ore, con referti certi e tempestivi. I test molecolari riducono al minimo i "falsi negativi" e sono gli unici in grado di confermare la positività al Covid in maniera "ufficiale". Vengono eseguiti dalle Asl o dalle aziende sanitarie locali gratuitamente, di solito nei drive-in, e servono anche per porre fine a qurantene e periodi di isolamento. I tamponi molecolari possono essere eseguiti anche in laboratori privati a un costo che si aggira, mediamente, intorno ai 60 euro.

Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre, 10:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA