Covid, Rt sale a 1: cinque regioni a rischio alto. Stabili le terapie intensive

Dall'ultimo monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero della Salute sul Covid-19 emerge la risalita dei contagi

Covid, Rt sale a 1: cinque regioni a rischio alto. Stabili le terapie intensive
Covid, Rt sale a 1: cinque regioni a rischio alto. Stabili le terapie intensive
2 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Settembre 2022, 09:21 - Ultimo aggiornamento: 11:32

Il Covid rialza la testa. Cinque Regioni/Province autonome, tutte per la presenza di molteplici allerte di resilienza, sono classificate a rischio alto, ai sensi del dm del 30 aprile 2020, le restanti 16 a rischio moderato. È quanto emerge dal monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero della Salute sul Covid-19. Quattordici Regioni/Province autonome riportano almeno una allerta di resilienza. Cinque Regioni riportano molteplici allerte di resilienza.

L'Iss fa poi sapere che la percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente (11 per cento). In leggero aumento la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (54 per cento rispetto 53 per cento), mentre diminuisce leggermente la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (35 per cento rispetto 36 per cento).

Balzo dell'incidenza, Rt sale a 1

Balzo dell'incidenza del casi di Covid in Italia che in una settimana raggiunge quota 325 ogni 100 mila abitanti da 215 registrata nel monitoraggio della scorsa. In salita anche l'indice di trasmissibità che passa da 0,91 a 1. È quanto riferisce il monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità.

 

Gli ospedali

Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 1,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 29 settembre ) rispetto al 1,4% dello scorso 22 settembre. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale invece al 6,0% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 29 settembre) contro il 5,3% (rilevazione giornaliera al 22 settembre). Lo evidenzia il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute sull'andamento dell'epidemia da Covid-19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA