Cannabis rimedio per il Covid? Lo studio Usa: «CBD orale è un potente bloccante»

i ricercatori hanno scoperto che il CBD inibisce la replicazione dei geni necessari per la crescita e la diffusione del virus in tutto il corpo

Cannabis rimedio per il Covid? Lo studio Usa sicuro: «CBD orale è un potente bloccante»
Cannabis rimedio per il Covid? Lo studio Usa sicuro: «CBD orale è un potente bloccante»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Gennaio 2022, 15:32 - Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 11:35

La cannabis può bloccare il Covid. Non lasciatevi andare a facili ironie. Lo dice uno studio condotto dalle Università di Chicago e Louisville, pubblicato sulla rivista scientifica Science Advances. Il cannabidiolo, il composto chimico che si trova nelle foglie di cannabis, sarebbe - secondo la ricerca - un potente bloccante della replicazione di SARS-CoV-2 nelle cellule umane.

Inoltre, un sondaggio su pazienti che stavano assumendo per prescrizione medica l'olio orale CBD (prodotto a base di canapa che serve a curare disturbi come stress e insonnia) ha rilevato una relazione negativa «significativa» tra il consumo di CBD e l'infezione da COVID-19.

 

Studio Usa: cannabis blocca il Covid

Il team di 33 ricercatori che ha lavorato allo studio, ha sondato 1.212 pazienti statunitensi che assumevano CBD orale, rilevando test Covid positivi a tassi molto inferiori rispetto ai gruppi di controllo con background medico simile che non hanno assunto CBD. Secondo lo studio, tutti i pazienti assumevano il CBD per curare il problema delle convulsioni.

«I nostri risultati suggeriscono che il CBD e il suo metabolita 7-OH-CBD possono bloccare l'infezione da SARS-CoV-2 nelle fasi iniziali e anche successive dell'infezione», afferma lo studio. Oltre a esaminare i dati del mondo reale, gli scienziati hanno condotto test di laboratorio. La dott.ssa Marsha Rosner, professoressa all'Università di Chicago, e il suo team hanno trattato le cellule polmonari umane per due ore con CBD prima di infettarle con SARS-CoV-2.

Hanno scoperto che il CBD inibisce la replicazione dei geni necessari per la crescita e la diffusione del virus in tutto il corpo. Hanno eseguito gli stessi test su tre varianti di Covid e hanno trovato lo stesso risultato. «In conclusione, ciò che dice questo è che il CBD ha il potenziale per prevenire le infezioni, come le infezioni rivoluzionarie, che potrebbero essere una delle applicazioni più utili», ha detto Rosner a Motherboard.

Cosa è il CBD?

Il CBD è estratto dalla pianta di cannabis, ed è uno dei cannabinoidi più essenziali. Ciò che rende il CBD così importante è il fatto che, a differenza del THC, il CBD non ha effetti psicoattivi. In altre parole con il CBD non ci si droga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA