Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bollettino Covid oggi 22 dicembre: 36.293 nuovi casi e 146 morti, tasso di positività a 4,6%. In Lombardia 10.569 contagi

I dati di oggi dalle Regioni

Bollettino Covid oggi 22 dicembre
Bollettino Covid oggi 22 dicembre
7 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Dicembre 2021, 17:04 - Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre, 09:00

Covid, il bollettino di oggi mercoledì 22 dicembre 2021. Sono 36.293 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 30.798. Sono invece 146 le vittime in un giorno, 7 in meno di ieri. Sono 779.303 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 851.865. Il tasso di positività è al 4,6%, in aumento rispetto al 3,6% di ieri. Sono 1.010 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 2 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 92. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 8.544, ovvero 163 in più rispetto a ieri.  A livello territoriale, si registrano in Lombardia 10.569 casi, in Veneto 4.522 e in Piemonte 3.290.

SCARICA IL BOLLETTINO IN PDF

Sono 402.729 gli attualmente positivi al Covid in Italia, secondo i dati del ministero della salute, 18.585 in più rispetto a ieri. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 5.472.469 mentre le vittime sono 136.077. I dimessi e i guariti sono invece 4.933.663 , con un incremento di 17.595 rispetto a ieri.

Omicron, a Capodanno lockdown per i No vax, feste di piazza sospese e tampone obbligatorio per tutti: la stretta del governo

 

I dati di oggi

Lombardia

Con 182.427 tamponi effettuati è di 10.569 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in crescita al 5,8% (ieri 4%). In aumento i ricoverati in terapia intensiva (+3, 164) e nei reparti (+45, 1.352). Sono 21 i decessi, che portano il totale a 34.814 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 4.640 i positivi segnalati a Milano, 673 a Bergamo, 823 a Brescia, 493 a Como, 211 a Cremona, 195 a Lecco, 309 a Lodi, 237 a Mantova, 953 a Monza e Brianza, 484 a Pavia, 98 a Sondrio e 775 a Varese.

Piemonte

Per il secondo giorno consecutivo il numero dei contagi in Piemonte resta sopra quota 3 mila. Sono infatti 3.290 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, il 5,1% di 65.129 tamponi eseguiti. Otto i decessi registrati dall'Unità di crisi regionale, nessuno riferito alle ultime 24 ore, i ricoveri nelle intensive sono invariati (64), mentre quelli nei reparti ordinari salgono a 854 (+24). I nuovi guariti sono 1.440. Le persone in isolamento domiciliare sono 29.025, gli attualmente positivi 29.943). Dall'inizio dell'emergenza, dunque, il Piemonte ha registrato 439.374 positivi, 11.970 decessi e 397.461 guariti.

Campania

Sono 2.650 i nuovi positivi al Covid in Campania su 49.957 test esaminati. L'incidenza è del 5,30% in aumento rispetto al 4,31% di ieri. Sette le nuove vittime censite nel bollettino dell'Unità di crisi. Salgono sia i posti di terapia intensiva (32, più 3) sia quelli in degenza (463, +5).

Lazio

Su 23.265 tamponi molecolari e 37.439 tamponi antigenici per un totale di 60.704 tamponi, si registrano 2.497 nuovi casi positivi (+212), sono 8 i decessi (-5), 915 i ricoverati, 128 le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 4,1%. I casi a Roma città sono a quota 1.214. Il valore rt a 0.99 scende sotto 1, incidenza aumenta a 260 per 100 mila abitanti. Oggi su otto decessi, sette erano non vaccinati. Lo sottolinea l'assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino al temine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l'ospedale pediatrico Bambino Gesù. 

Veneto

Un altro forte aumento di contagi in Veneto, dove nelle ultime 24 ore sono stati 4.522 i positivi tracciati con i tamponi (ieri erano 4.716). Si registrano anche 20 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio della pandemia sale a 589.842, quello delle vittime a 12.221. Cresce ancora il dato dei soggetti attualmente positivi e in isolamento, 64.018 (+1.244). La situazione negli ospedali peggiora per quanto riguarda i ricoveri nelle aree mediche, 1.186 (+19), migliora invece peri posti letto occupati nelle terapie intensive, 164 (-10).

Toscana 

Sono 2.038 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana, mai così tanti da novembre 2020, su 43.963 test di cui 16.022 tamponi molecolari e 27.941 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,64% (15,7% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. Rispetto a ieri i contagi sono in netta crescita (erano 1.316), a fronte di un minor numero di test (erano 48.847) e il tasso di positività è aumentato (era 2,69%). «Oggi i nuovi positivi tornano sopra i 2mila casi - sottolinea Giani sui social -, è il momento di essere responsabili e non abbassare la guardia».

Puglia

Oggi in Puglia si registrano 952 nuovi casi di Coronavirus, il 2,8% dei 33.337 test giornalieri. Non si registrano decessi. La maggioranza dei casi è stata individuata nelle province di Bari (375), Brindisi (153), Foggia (151) e Lecce (124). Seguono le province di Taranto (79) e Barletta-Andria-Trani (48). Altri 16 casi riguardano residenti fuori regione e per altri 6 è in via di definizione la provincia di appartenenza. Delle 8.189 persone attualmente positive 171 sono ricoverate in area non critica (ieri erano 167) e 25 in terapia intensiva (ieri 21).

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 304 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 4124 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10718 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 11 ( 1 in meno di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 121 ( 6 in più di ieri). 4212 sono i casi di isolamento domiciliare ( 127 in più di ieri). Non si registra alcun decesso.Lo rende noto la Regione Sardegna.

 

Abruzzo

Sono 632 (di età compresa tra 1 e 94 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 94322. Il totale è inferiore in seguito a riallineamenti. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuovi casi (di età compresa tra 72 e 99 anni, due in provincia di Chieti e uno in provincia di Pescara) e sale a 2626. Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità. 

Alto Adige

Il bollettino covid dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige riporta due decessi e 401 nuovi casi. Il numero complessivo delle vittime della pandemia ora è di 1.289. Sono risultati positivi 235 di 2.371 tamponi pcr e 116 di 11.292 test antigenici. Salgono da 19 a 21 i letti occupati in terapia intensiva, mentre calano da 90 a 86 quelli nei normali reparti ospedalieri. Sono stati dichiarati guariti 470 altoatesini, mentre 8.697 sono al momento in quarantena.

Omicron e 50mila casi al giorno, in Italia siamo al picco? Ecco perché la discesa della curva può slittare

Basilicata

In Basilicata sono 168 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2 (163 riguardano residenti), su un totale di 1.614 tamponi molecolari, e non si registrano decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. I lucani guariti o negativizzati sono 43. Ancora in aumento i ricoveri per Covid-19, il numero è salito a 42 (+4) di cui nessuno in terapia intensiva: 21 nell'ospedale di Potenza e 21 in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 2.118 (+121). 

Marche

Record di contagi in un giorno nelle Marche con 836 casi rilevati che fanno volare l'incidenza di positivi su 100mila abitanti a 307,17 (ieri 296,38). Nella regione, secondo i dati dell'Osservatorio epidemiologico regionale, siamo «in fase di forte espansione dell'incidenza». Nei primi tre giorni della settimana in comparazione con quella passata si registra un incremento del 28%. Le province di Fermo, Macerata e Ancona in questo momento hanno tassi più alti in comparazione con le altre province ma oggi Ascoli ha un picco di casi.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 9.835 tamponi molecolari sono stati rilevati 789 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell'8,02%. Sono inoltre 21.247 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 148 casi (0,70%). Si conferma essere la prima fascia di contagio quella degli under 19 con il 23,69% dei nuovi positivi, a seguire la 40-49 anni con il 18,14%, quella 50-59 anni con il 15,69% e la 30-39 con l'11,74%. Oggi si registrano i decessi di 12 persone: una donna di 95 anni di Pordenone (deceduta in una Rsa), una donna di 94 anni di Trieste (deceduta in ospedale), un uomo di 92 anni di Trieste (deceduto in ospedale), una donna di 91 anni di Pordenone (deceduta in una Rsa), un uomo di 89 anni di san Giorgio di Nogaro (deceduto in ospedale), un uomo di 87 anni di Sacile (deceduto in ospedale), una donna di 77 anni di Trieste (deceduta in ospedale), una donna di 73 anni di Codroipo (deceduta in ospedale), un uomo di 73 anni di Paluzza (deceduto in ospedale), un uomo di 73 anni di Torreano (deceduto in ospedale) e infine due uomini, entrambi di 65 anni e di Trieste, deceduti in ospedale. Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 26 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 293. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA