Bollettino Coronavirus oggi 14 marzo 2021: 21.315 casi e 264 morti. Tasso positività al 7,8%. Lombardia, Emilia, Campania, Piemonte e Lazio in testa

Bollettino Covid, in Emilia Romagna oltre 3.000 casi e 51 morti in 24 ore
Bollettino Covid, in Emilia Romagna oltre 3.000 casi e 51 morti in 24 ore
12 Minuti di Lettura
Domenica 14 Marzo 2021, 16:26 - Ultimo aggiornamento: 20:24

Il bollettino del Coronavirus in Italia di oggi 14 marzo 2021 conferma la criticità della situazione, con i contagi ancora troppo alti e un numero di decessi che resta a livelli drammatici. Sono 21.315 i positivi nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 26.062. Le vittime sono state 264 , ieri erano state 317. Sono stati effettuati 273.966 tamponi molecolari e antigenici. Ieri i test erano stati 372.944, quasi 100 mila in più. Il tasso di positività (rapporto positivi/test) odierno è del 7,78%%, ieri era stato del 6,98%, quindi oggi in aumento di circa lo 0,8%. Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Campania e Lazio le regioni con i dati più preoccupanti. 

CLICCA QUI per scaricare il bollettino in Pdf

I casi totali da inizio epidemia sono 3.223.142, i morti 102.145. Gli attualmente positivi sono 531.266 (+11.205 rispetto a ieri), i dimessi e i guariti 2.589.731 (+9.835 ), in isolamento domiciliare ci sono 503.666 persone (+10.740).

Terapia intensiva, altri 243 ingressi

Sono 243 gli ingressi in terapia intensiva per il Covid-19 nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Il saldo giornaliero tra ingressi e uscite è di 100 pazienti in più, portando il totale a superare di nuovo le 3 mila unità. Sono esattamente 3.082. Il picco di ricoveri in rianimazione fu toccato il 3 aprile dello scorso anno con 4.068 pazienti in terapia intensiva. Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono invece aumentati i pazienti di 365 unità rispetto a ieri, portando il totale a 24.518.

Lombardia, 4.336 casi e 61 morti

In Lombardia ci sono 4.334 nuovi casi di Covid19 nelle ultime 24 ore e ci sono state 61 vittime, che portano a 29.220 il totale da inizio pandemia. Il rapporto tra tamponi e positivi è al 9,6%, in lieve calo dal 9,8% di ieri. Ci sono 714 ricoverati in terapia intensiva, con 39 nuovi ingressi, secondo i dati del ministero della Salute. Il saldo è +20 posti occupati da ieri, considerando i dimessi. I ricoverati per Covid negli altri reparti sono 6.077 (+9). In tutta la Regione, sono 90.696 le persone in isolamento domiciliare.

La metà dei nuovi casi di Covid19 in Lombardia (4.334) è concentrata tra le province di Milano e Brescia. Secondo i dati della Protezione civile, ci sono 1.231 nuovi contagiati nel milanese e in città, mentre sono 1.048 quelli in provincia di Brescia. Tra le altre province della Regione, a Monza i nuovi casi sono 517, a Como 216, a Bergamo 276. A Pavia se ne contano 227, a Mantova 286. A Sondrio 14.

Emilia Romagna, 3.023 casi e 51 morti

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 299.339 casi di positività, 3.023 in più rispetto a ieri, su un totale di 24.909 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sui tamponi fatti da ieri è del 12,1%, come sempre nei festivi non indicativa della tendenza generale a causa del minor numero di tamponi fatti. I decessi nelle ultime 24 ore sono 51. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni, iniziate il primo marzo. Poi il personale scolastico e universitario e le forze dell'ordine. Da domani 15 marzo in tutta l'Emilia-Romagna sono aperte le prenotazioni per il vaccino dei cittadini dai 75 ai 79 anni (i nati dal 1942 al 1946). In partenza anche le chiamate delle Aziende sanitarie alle persone 'estremamente vulnerabilì, cioè affette da patologie critiche.

Campania, 2.449 casi e 29 morti

Sono 2449 (di cui 323 casi identificati da test antigenici rapidi) i casi di positività al Covid 19 accertati in Campania nelle ultime 24 ore. Dei 2449 nuovi ammalati 1508 sono asintomatici mentre 618 sono sintomatici (sintomatici e sintomatici si riferiscono però ai soli positivi al tampone molecolare). I tamponi eseguiti nell'ultima giornata sono stati complessivamente 22.326 (3.727 antigenici). Il tasso di contagio è del 10,96% rispetto al 10,78 di ieri. Dall'inizio della pandemia il totale dei positivi è di 303.622 a fronte di 3.251.075 (di cui 163.013 antigenici) ' processatì.; I deceduti sono 29 (nelle ultime 48 ore di cui 3 deceduti in precedenza ma registrati ieri) mentre le persone dichiarate guarite sono 1557. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656 mentre quelli occupati sono 161, in aumento rispetto ai 150 di ieri. I posti letto di degenza disponibili sono 3.160 (posti letto Covid e offerta privata); quelli occupati sono 1529, in calo a fronte dei 1.547 precedenti.

Lazio, 1.812 casi e 10 morti

Oggi su oltre 16mila tamponi nel Lazio (-986) e oltre 22 mila antigenici per un totale oltre di 38 mila test, si registrano 1.812 casi positivi (-186), 10 i decessi (-9) e +720 i guariti. Diminuiscono i casi e i decessi, mentre aumentano i ricoveri e sono stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. Lo comunica la Regione Lazio.

Veneto, 1.587 casi e 8 morti

Impennata di contagi in Veneto: sono 1.587 i nuovi contagiati nelle ultime 24 ore, per un totale che raggiunge i 354.314 infetti dall'inizio dell'emergenza. I decessi sono stati 8, per un dato complessivo di 10.106 vittime, tra ospedali e case di riposo. Lo riferisce il bollettino della Regione. Le persone positive attualmente e in isolamento sono 35.006. La pressione sugli ospedali è in diminuzione: nei normali reparti medici sono ricoverate 1.107 persone (-268), mentre nelle terapie intensive si trovano 181 malati (-2).

Toscana, 1.305 casi e 19 morti

Con 1.305 nuovi positivi ai test Covid registrati nelle ultime ventiquattro ore, lievemente di meno rispetto al giorno prima, i toscani in questo momento affetti dal virus salgono a 24.265. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria, oramai più di un anno fa, sono stati 172.982 i contagiati dal coronavirus nella regione. In 143.776 sono però guariti (l'83,1 per cento, 750 solo nell'ultimo giorno, più 0,5 per cento) e guariti a tutti gli effetti: non solo senza più sintomi ma anche da un punto di vista virale, certificato da tampone negativo. Su oltre 24 mila malati accertati, in 1.599 (50 in più rispetto a ieri, più 3,2 per cento) sono ricoverati in ospedale e di questi in 236 (19 in più, più 8,8 per cento) nelle terapie intensive. Gli altri, 22.666, sono isolati a casa, perché presentano sintomi lievi o risultano privi addirittura di sintomi: 486 in in più nelle ventiquattro ore, più 2,2 per cento. Diciannove i decessi: 11 uomini e 8 donne, con un'età media di 77,1 anni.

L'andamento del virus per provincia - Con gli ultimi casi registrati salgono a 44.664 i positivi che dall'inizio dell'emergenza hanno interessato i residenti dei territori della Città metropolitana di Firenze (344 in più rispetto a ieri), 14.802 a Prato (97 in più), 16.361 a Pistoia (126 in più), 10.569 a Massa Carrara (84 in più), 17.917 a Lucca (167 in più), 21.957 a Pisa (179 in più), 13.026 a Livorno (86 in più), 15.884 ad Arezzo (142 in più), 9.379 a Siena (59 in più) e 5.868 a Grosseto (21 in più). Ci sono poi 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma che si riferiscono a residenti in altre regioni.

Puglia, 1.542 casi e 9 morti

Su 8.951 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 9 decessi (contro i 23 di ieri) e 1.542 casi positivi pari al 17,23% dei test (ieri il 16,5%). I nuovi infetti sono così distribuiti: 687 in provincia di Bari, 127 in provincia di Brindisi, 94 nella provincia BAT, 238 in provincia di Foggia, 173 in provincia di Lecce, 215 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. I 9 decessi sono avvenuti: 4 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 1 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.691.681 test. 122.147 sono i pazienti guariti. 39.142 sono i casi attualmente positivi.

Piemonte, 1.530 casi e 3 morti

Sono 1.530 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Piemonte, il 10% dei 15.288 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 574 (35,7%). Lo rende noto l'Unità di crisi regionale, che registra anche tre decessi e 552 guariti. Ancora in aumento i ricoveri: sono 267 quelli in terapia intensiva, 16 in più rispetto a ieri, 2.886 quelli negli altri reparti (+96). Sono 26.499 le persone in isolamento domiciliare. Dall'inizio della pandemia, dunque, in Piemonte i casi positivi registrati sono 277.507, i decessi 9.663 e 238.192 i guariti.

Marche, 616 casi e 11 morti

È calato in maniera sensibile il numero di positivi nelle Marche in 24ore seppure a fronte di consistente calo di tamponi molecolari: ne sono stati rilevati 616 (dopo i mille di ieri) e sono stati registrati 11 morti. Il totale dei tamponi è di 5.998 (6.648 il 13/3); le nuove diagnosi 3.628 (3.781 il giorno precedente) tra cui 1.481 test nello screening con percorso antigenico (947 il giorno precedente); nel percorso guariti 2.370 e il «rapporto positivi testati al 17%». Nel Percorso Antigenico, riferisce ancora il Servizio Sanità della Regione, 177 positivi (da sottoporre a molecolare) sui 1.481 test; «rapporto positivi/testati al 12%». Undici i deceduti con Covid nelle Marche nell'ultima giornata, tra cui otto persone che risiedevano in provincia di Ancona.

Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione. Le ultime vittime sono nove uomini e due donne, di età compresa tra i 51 e i 94 anni, tutti alle prese anche con patologie pregresse. Ora il totale delle vittime nelle Marche da inizio pandemia è di 2.422. Nell'ultima giornata il più giovane, 51 anni, era di San Severino Marche (Macerata). Nell'Anconetano il maggior numero di decessi: un 59enne di Castelfidardo, un 72enne e un 94enne di Camerano, un 78enne di Falconara Marittima, due 90enni e una 86enne di Ancona e un 88enne di Cerreto d'Esi. Due deceduti, infine, provenivano dell'Ascolano (un 80enne di San Benedetto del Tronto e una 89enne di Montalto delle Marche).

Abruzzo, 323 casi e 7 morti

In Abruzzo è stata superata quota 60,000 contagiati: sono invece sette i morti registrati nella giornata di oggi. Sono 323 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo: sono emersi dall'analisi di 4.393 tamponi molecolari: è risultato positivo il 7,35% dei campioni. Con i dati odierni l' Abruzzo supera quota 60mila contagi dall'inizio dell'emergenza. Sette i decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 1.901. Si registra un nuovo brusco aumento dei ricoveri, che passano dai 743 di ieri ai 766 d oggi. Le località con più nuovi casi sono Teramo (16), Nereto (16) e Chieti (14). A livello provinciale, l'incremento più consistente si registra nel Teramano (113), seguito dall'Aquilano e dal Chietino (87). In coda c'è la provincia di Pescara, con 27 nuovi casi. I nuovi positivi hanno età compresa tra due mesi e 100 anni. Gli attualmente positivi sono 12.840 (+204): 673 pazienti (+24) sono ricoverati in area medica e 93 (-1) sono in terapia intensiva. Il tasso di occupazione dei posti letto al momento è del 43% per le terapie intensive, a fronte di una soglia di allarme del 30%, e del 45% per l'area non critica, rispetto ad un valore limite del 40%. Gli altri 12.074 attualmente positivi (+181) sono in isolamento domiciliare. I guariti delle ultime ore sono 112: il totale sale a 45.347.

Liguria, 321 casi e 8 morti

In Liguria ci sono 321 casi positivi a fronte di 3.456 tamponi molecolari processati e 1.711 test antigenici eseguiti, un'incidenza test-positivi che si attesta al 6,2%, in aumento rispetto a ieri (4,53%). Il maggior numero di casi in Asl 3 genovese (133) seguita da Asl1 Imperia (66), Asl2 Savona (53), Asl5 La Spezia (50) e Asl4 Tigullio (17). Aumentano di 22 unità gli ospedalizzati: sono 598, 22 in più rispetto a ieri. Stabili le Terapie Intensive che contano 64 posti occupati. I pazienti deceduti, per la maggior parte uomini, sono otto di età compresa tra i 60 e i 94 anni. In isolamento domiciliare ci sono 13 persone, mentre in sorveglianza attiva restano 6.315 persone. Per quanto riguarda la campagna di vaccinazione, a oggi 53.906 persone hanno completato con il richiamo la vaccinazione con dosi di vaccino a mRna mentre nelle ultime 24 ore AstraZeneca è stato somministrato a 1.281 persone. Dal 27 dicembre 2020 a oggi AstraZeneca è stato somministrato a 13.565 persone. Sui 226.180 vaccini consegnati, sono state somministrate in tutto 177.182 dosi, pari al 78% del totale.

Calabria, 300 casi e 8 morti

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 41.185 (+300 rispetto a ieri), quelle negative 542.181, a fronte di 583.366 soggetti sottoposti al test. Per un totale di tamponi eseguiti pari a 619.309 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fano inoltre registrare -2 terapie intensive, 146 guariti/dimessi. Sono 8 i morti registrati nella giornata di oggi. Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Cosenza: casi attivi 3.084 (49 in reparto Ao di Cosenza; 16 in reparto al presidio di Rossano;13 al presidio ospedaliero di Acri; 15 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all'Ospedale da Campo; 12 in terapia intensiva, 2.979 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8.965 (8.664 guariti, 301 deceduti). Catanzaro: casi attivi 1.906 (25 in reparto all'Ao di Catanzaro; 7 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 2 in reparto all'Aou Mater Domini; 10 in terapia intensiva; 1862 in isolamento domiciliare); casi chiusi 3.916 (3.812 guariti, 104 deceduti). Crotone: casi attivi 484 (20 in reparto; 464 in isolamento domiciliare); casi chiusi 2.757 (2.712 guariti, 45 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 520 (15 ricoverati, 505 in isolamento domiciliare); casi chiusi 3.399 (3.337 guariti, 62 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 1.513 (73 in reparto all'Ao di Reggio Calabria; 11 in reparto al P.o di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 1.421 in isolamento domiciliare); casi chiusi 14.282 (14.062 guariti, 220 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 50 (50 in isolamento domiciliare); casi chiusi 309 (309 guariti). I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 116, Catanzaro 73, Crotone 47, Vibo Valentia 12, Reggio Calabria 52, Altra Regione o Stato estero 0.

Umbria, 270 casi e 5 morti

 Ancora un giorno in Umbria con i guariti dal Covid, 318, che nelle ultime 24 ore superano i nuovi casi, 270, più 38 per cento rispetto a sabato. Secondo quanto riporta il sito della Regione i morti sono stati cinque. Con gli attualmente positivi ora 6.099, 53 in meno di ieri. Tornano invece ad aumentare i ricoverati negli ospedali, 481, dieci in più, 79 dei quali nelle terapie intensive (uno in meno). Sempre nell'ultimo giorno sono stati analizzati 3.013 tamponi e 2.455 test antigenici. Il tasso di positività è del 4,9 sul totale (ieri 3,1) e del 8,9 sui soli molecolari (ieri 5,7).

Sardegna, 118 casi

Salgono a 42.479 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza: nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 118 nuovi contagi. In totale sono stati eseguiti 844.277 tamponi, per un incremento complessivo di 2.198 test rispetto al dato precedente e un un tasso di positività del 5,3% (ieri era 4%). Non si registrano nuovi decessi (1.195 in tutto). Sono, invece, 171 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-2), mentre sono 27 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.682. I guariti sono complessivamente 28.219 (+27), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 185. Sul territorio, dei 42.479 casi positivi complessivamente accertati, 10.392 (+61) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.757 (+13) nel Sud Sardegna, 3.520 (+4) a Oristano, 8.368 (+18) a Nuoro, 13.442 (+22) a Sassari.

Basilicata, 114 casi e 1 decesso

Sono 114 i nuovi casi positivi al Sars Cov-2, di cui 103 riguardanti residenti, su un totale di 1.265 tamponi molecolari registrati nelle ultime 24 ore in Basilicata: registrato anche un nuovo decesso. Nel bollettino di oggi i Comuni con più casi di nuovi contagi sono Potenza (16) e Matera (13), inoltre risultano positivi 8 cittadini della Puglia in isolamento nella loro regione. Un focolaio si è registrato nel reparto di medicina interna dell'ospedale San Carlo di Potenza dove sono 17 i positivi tra i pazienti ricoverati, isolati nella stessa unità operativa. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 3.868 (+60), di cui 3.708 in isolamento domiciliare, mentre sono 12.753 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 374 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 160 (+24): al San Carlo di Potenza 34 nel reparto di malattie infettive, 25 in pneumologia, 17 in medicina d'urgenza, 7 in terapia intensiva e 17 in medicina interna Covid; all'ospedale Madonna delle Grazie di Matera 34 nel reparto di malattie infettive, 17 in pneumologia e 9 in terapia intensiva. Sale da 14 a 16 il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 260.071 tamponi molecolari, di cui 240.215 sono risultati negativi, e sono state testate 158.193 persone.

Valle d'Aosta, 34 casi e nessun decesso

Nessun decesso e 34 nuovi casi di contagiati al Covid in Valle d' Aosta, che portano il totale complessivo da inizio epidemia a 8305. Il dato è contenuto nel bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. I casi positivi attuali sono 302,+ 30 rispetto a ieri, di cui 14 ricoverati in ospedale, due in terapia intensiva, e 286 in isolamento domiciliare. I guariti sono 7586, + 4 rispetto a ieri, i tamponi fino ad oggi effettuati sono 83.510, + 422, di cui 6354 processati con test antigienico rapido. I decessi da inizio epidemia in territorio valdostano sono 417.

© RIPRODUZIONE RISERVATA