Cosmoprof 2022 tra nastri adesivi booby e maschere anti-sedentarietà

Martedì 3 Maggio 2022 di Valentina Venturi
Cosmoprof Worldwide Bologna 2022

«La fiera del bello e del profumato». Con la tipica schiettezza e semplicità locale, il tassista bolognese ha sintetizzato il filo conduttore che ha dominato il viaggio dentro la 53° edizione di "Cosmoprof Worldwide Bologna", con più di 2.700 espositori da 70 paesi del mondo beauty e cosmesi. Perdersi tra i vari padiglioni è facile come è facile recuperare la strada maestra grazie alla piantina e ai numerosi riferimenti disseminati. Quello che invece è difficile è dimenticarsi quanto gli argomenti green, vegan, sostenibilità, eart-friendly e no waste sia ormai imprescindibili, giustamente anche qui. Tra le infinite varietà di proposte, eccone alcune da tenere a mente.

 

Divertente il "booby", lo scotch alza-seno proposto dallo stand tutto rosa confetto e con una parete dominata da un collage fotografico di donne note come Demi Lovato, Winnie Harlow e Rita Ora. Cosa le accomuna? Questo tape, questo nastro adesivo gigante che si usa come fosse un push-up. Non lascia residui di colla, è proposto in diverse tonalità e sparisce sotto ai vestiti nascondendo davvero tutto. Inclusivo il fondinta "Six4All" che prevede una base per tutti su cui poi dosare a scelta e secondo la propria tonalità, l'intensità del colore da raggiungere per una coprenza omogenea.

Granarolo dell’Emilia è presente con l'azienda "Sendo", marchio Eley che si presenta come un accogliente e raffinato locale più che uno stand tra i tanti. "Essere, Essendo, Sendo" in ogni passaggio, dai metodi di lavorazione, al packaging, alle scelte delle formulazioni dimostra l'attenzione per il green, la biotecnologia, il cruelty-free e all'avanguardia.

La linea di creme "Sendo" più recente è quella che combatte la blue light, la luce blu che il viso assorbe tutti i giorni dai device elettronici, che sia il computer, il tablet o lo smartphone. Tra i vip nostrani grande fibrillazione tra i visitatori per l'arrivo di Federico Fashion style, che pare si aggirasse tra i diversi padiglioni, mentre Cecilia Rodriguez in maglioncino turchese si è concentrata sugli smalti non tossici. 

L'attenzione più specifica alla bellezza del nostro corpo viene dalla Corea. Intellingente l'idea della giovane Ceo Heidi Hyunjung Kim di "LovBod" (tradotto significa Love Body ama il 'tuo' corpo) che prevede maschere per il viso, il collo, per i piedi e per le mani, ma soprattutto per i glutei dato che "la pelle risente di tutte quelle ore sedute alla scrivania": il fondo schiena si rassoda dopo 30 minuti di maschera applicata localmente. Si attende la distribuzione in Italia.

Spazio anche alle confezioni più o meno insolite con Heaz, che crea packacing ad hoc per influencer e anche per grandi marchi come "L'occitane" o "Guerlain". "Cosmoprof Worldwide Bologna" ha avuto visitatori da più di 140 paesi ed è stata resa possibile grazie agli investimenti del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane nell’ambito dei progetti per la promozione dell’industria beauty italiana nei principali mercati.

Su gran parte dei marchi presenti in "Cosmoprof 2022" (svoltosi dal 28 aprile al 1 maggio) "vigila" Icea l'Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale con venti sedi in tutta Italia: è un consorsio senza fini di lucro che controlla, certifica e attesta diverse miglialia di aziende che svolgono la loro attività nel mercato della cosmetica. Perchè l'attenzione non è mai troppa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA