Vaccino Lazio, sospese prenotazioni per 64 e 65: «Atteso aumento fascia d'età per AstraZeneca»

Vaccino Lazio, sospese prenotazioni per 64 e 65: «Atteso aumento fascia d'età per AstraZeneca»
Vaccino Lazio, sospese prenotazioni per 64 e 65: «Atteso aumento fascia d'età per AstraZeneca»
2 Minuti di Lettura
Domenica 7 Marzo 2021, 13:56 - Ultimo aggiornamento: 18:56

Sospese le prenotazioni online per il vaccino anti Covid per gli anni 64 e 65 in Lazio. Lo comunica l’Unità di Crisi Covid-19 della Regione: «Sono temporaneamente sospese - si legge in un comunicato - le prenotazioni online per gli anni 65 e 64 ovvero i nati nel 1956 e 1957, poiché è imminente la nuova circolare del Ministero della Salute che dovrebbe ampliare la fascia di età per la somministrazione del vaccino Astrazeneca», così l'Unità di crisi per il coronavirus.

Categorie estremamente fragili e problemi con le prenotazioni: «Liste in base alle priorità»

Infatti, «da fonti ufficiali - prosegue il comunicato - abbiamo appreso che nelle prossime ore sarà emanata la nuova circolare e per questo motivo si è deciso di sospendere provvisoriamente le prenotazioni affinché vi sia un pieno allineamento con le indicazioni nazionali. I nati negli anni 1956 e 1957 possono comunque continuare a richiedere la vaccinazione presso i propri medici di medicina generale in attesa delle nuove disposizioni».

Vaccini, il piano rallenta nel Lazio: over 80 immuni a giugno. Certificato entro metà marzo

Tuttavia «rimangono inalterate le prenotazioni online per la fascia di età 79-78 ovvero i nati 1942 e 1943 e per le gravi vulnerabilità. Si conferma inoltre che verranno chiuse alle ore 24 di oggi le prenotazioni rivolte al personale scolastico che hanno raggiunto quota 130 mila», così l'Unità di Crisi anti coronavirus del Lazio.

Vaccino anticovid, pazienti fragili esclusi dalle prenotazioni on line. Professoressa Frida Leonetti:

© RIPRODUZIONE RISERVATA