Roma, al Torrino rapinati in poche ore due negozi: i banditi armati tra i clienti

Domenica 20 Ottobre 2019 di Marco De Risi

Banditi armati hanno assaltato in poco tempo due esercizi commerciali in diversi quartieri della città. È avvenuto nel pomeriggio di ieri, quando i negozi erano affollati, anche da mamme con i bimbi piccoli. Paura e tensione nei clienti quando si sono visti all'improvviso piombare i rapinatori a volto coperto e armati di pistole. Sembravano le scene di un film poliziesco.
Due balordi hanno fatto irruzione nel supermercato Elite di via della Seta al Torrino. Erano circa le 19 e i locali erano affollati di gente alle prese con la merce sugli scaffali. Il supermercato si sviluppa al pianterreno dove c'è uno slargo pedonale. I banditi, incappucciati, sono avanzati verso le casse gridando che era una rapina e che gli ostaggi non si dovevano muovere. All'interno del negozio anche una madre con un bimbo piccolo pietrificata dalla paura. Dopo avere minacciato di morte una cassiera, i malviventi si sono messi a prelevare il contante mettendolo in un sacchetto di plastica. Poi, sono fuggiti alla guida di un'auto. Sul posto sono accorsi diversi equipaggi della polizia: verificate le condizioni di salute dei clienti, si sono messi alla caccia dei fuggitivi. Sono stati istituiti dei posti di blocco anche sulla via Pontina, ma dei rapinatori nessuna traccia. Gli investigatori hanno visionato le telecamere del punto commerciale: si vedono le fasi del colpo, ma i malviventi hanno il volto coperto da passamontagna.

Era accaduto, una ventina di minuti prima, un altro colpo all'Ipercarni di via Marco Papio, in zona Tuscolano. Anche in questo caso, hanno agito due individui armati e con il volto cperto. Potrebbero essere gli stessi che poi hanno colpito il supermercato al Torrino? Sono in corso le indagini e gli investigatori non scartano alcuna ipotesi. I banditi sono entrati al magazzino che vende carni con una pistola in mano. Di colpo è sceso il gelo nei locali ed i clienti sono stati presi dal panico. I rapinatori sono sembrati sicuri del fatto loro. Sono andati dritti alle casse e si sono fatti consegnare i soldi, circa 2000 euro, dai cassieri. Un blitz armato durato pochi minuti. I banditi sono fuggiti in sella ad una moto. Ci sarebbero, quindi, delle divergenze fra i due uomini che hanno assaltato il negozio al Tuscolano e quelli del Torrino: sono fuggiti su mezzi diversi. Ma questo non vuol dire, secondo gli investigatori, che non si possa trattare delle stesse persone che hanno usato accorgimenti diversi proprio per depistare le indagini. Un'ondata di violenza che si è abbattuta in pochi minuti su cittadini inermi e che stavano facendo la spesa.
Se non bastasse, venerdì sera hanno colpito due individui in sella ad una moto nera che hanno malmenato e minacciato due passanti per rapinargli l'orologio prezioso che portavano al polso. Il primo colpo si è registrato ai Parioli, vittima un albergatore di 38 anni. L'altro a Testaccio, dove i due in moto hanno rapinato un uomo che stava rincasando.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA