Esplosione a Rocca di Papa, si aggravano le condizioni del sindaco

Esplosione a Rocca di Papa, si aggravano le condizioni del sindaco
Si aggravano le condizioni del sindaco di Rocca di Papa e del suo delegato, rimasti feriti nell' esplosione che ha coinvolto lunedì il palazzo del Comune alle porte di Roma. Lo si apprende da fonti sanitarie. In particolare sarebbero peggiorate le condizioni respiratorie per il fumo respirato. Emanuele Crestini e il suo delegato rimangono ricoverati in prognosi riservata al Centro Grandi Ustionati dell'ospedale Sant'Eugenio dove erano stati trasportati con ustioni rispettivamente sul 34% e 44% del corpo.

Esplosione a Rocca di Papa, tre indagati: il Comune finisce nel mirino

 
 


A seguito della chiusura, avvenuta lunedì scorso dopo l'esplosione, è stata riaperta al traffico, in entrambi i sensi di marcia, la strada regionale 218 di Rocca di Papa. 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:57
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti