Revenge porn a Roma: ricatta 18enne con foto e video hot, 31enne condannato a 5 anni

Venerdì 19 Giugno 2020
Revenge porn a Roma: ricatta 18enne con foto e video hot, 31enne condannato a 5 anni

Una brutta storia arriva da Roma. Un caso di revenge porn, in cui vittima è una ragazza di appena 18 anni. Autore un uomo di 31 anni condannato, al termine di un processo svolto con rito abbreviato, a cinque anni di carcere per le accuse anche di violenza sessuale e tentata violenza sessuale. I fatti risalgono al settembre dell'anno scorso quando l'imputato, attualmente in carcere, per 25 grammi di hashish aveva ottenuto dal fidanzatino della ragazza alcune sue foto e video «in atteggiamenti intimi».

Revenge porn, ruba foto private dal cloud del suo ex e le diffonde via chat: 38enne indagata

Revenge porn, blitz della polizia postale: inchiesta nata dalla denuncia di Diletta Leotta

Qui inizia il dramma per la giovanissima vittima che viene contattata via chat dal 31enne che la costringe ad una serie di video dal contenuto esplicito dietro il ricatto di diffondere il materiale in suo possesso. Richieste sempre più pressanti per arrivare anche ad un incontro di persona. «Se mi dai buca domani - un messaggio dell'uomo citato nel decreto di giudizio immediato - ho salvato video e foto. Carico su Facebook ed Instagram, già fatto stampa di 500 copie che manderò ai tuoi familiari e sui muri del quartiere». Secondo il pubblico ministero l'imputato, così facendo, «ha compiuto atti idonei diretti in modo non equivoco a costringere la ragazzina a concedersi per un rapporto sessuale anche con atti violenti», ma alla fine non è riuscito nell'intento «per fatti indipendenti dalla sua volontà».

Ultimo aggiornamento: 17:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA