Mix vaccini, si può anticipare il richiamo con Pfizer e Moderna? Le regole nel Lazio

Martedì 15 Giugno 2021 di Mario Landi
AstraZeneca, richiamo con lo stesso vaccino grazie al consenso informato? Ecco cosa sappiamo

Richiamo Astrazeneca per gli under 60. Regna l'incertezza. E non solo dei cittadini, ma anche delle regioni: che si muovono in ordine sparso. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha raccomandato di rispettare quelle che sono le indicazioni del Cts: ovvero di non somministrare il farmaco anglosvedese a chi ha meno di 60 anni. Il Lazio si è subito adeguato. E chi ha meno di 60 anni non si può avere la seconda dose del vaccino a vettore virale dopo aver ricevuto la prima. Ma c'è chi si domanda se sia possibile anticipare la data del richiamo.

Green pass con una sola dose, come funziona: approvato il regolamento, al via dal 1° luglio

LA CIRCOLARE DELL'AIFA - Anche la Commissione tecnico scientifica (CTS) dell’AIFA è intervenuta sul mix di vaccini in soggetti al di sotto dei 60 anni di età che hanno ricevuto una prima dose di vaccino Vaxzevria. E per i tecnici di Roma non c'è alcuna preclusione, anche «in considerazione del mutato scenario epidemiologico di ridotta circolazione virale». Quindi il virus circola meno e si può dunque fare il richiamo di un vaccino diverso senza problemi. D'altra parte questo è già accaduto per i vaccini dell'epatite A, dell'influenza e della polio. La vaccinazione eterologa è quindi approvata. Ma quando si può fare la seconda dose? La CTS ha ritenuto che la seconda somministrazione con vaccino a mRNA possa avvenire a distanza di 8-12 settimane dalla somministrazione di Vaxzevria.

Pfizer e Moderna nel Lazio, nuove date richiamo dopo il no ad Astrazeneca. La guida

LE INDICAZIONI DEL LAZIO - Nessuno spostamento nel Lazio per i richiami degli under 60 che avevano ricevuto Astrazeneca come seconda dose. «Le date della seconda iniezioni si possono spostare solo per gravi motivi – spiegano dalla Regione –. Siamo disponibili ad ascoltare tutte le richieste. E per questo si può contattare il numero per assistenza alle prenotazioni (06 164161841) oppure scrivere alla mail». Ma l'appuntamento rimane invariato. Quindi chi ha partecipato agli Open Day dovrà presentarsi il giorno indicato attraverso l'Sms. Se ha ricevuto la prima dose il 15 maggio, la seconda sarà il 31 luglio; chi l'ha avuta il 16, dovrà attendere il primo agosto; mentre il 22 maggio aspetterà fino al 7 agosto. E così via per tutte gli altri appuntamenti.

Variante Delta, quanto sono efficaci Pfizer e AstraZeneca? Ecco come difendersi e perché allarma così tanto

 

PRIME DISPONIBILITÀ - Non c'è più un appuntamento disponibile per Pfizer o Moderna a giugno. Tutto esaurito. Bisogna aspettare il 7 luglio, ore 12.10, per avere la prima iniezione del vaccino Moderna allo Spallanzani. Due giorni più tardi, il 9, si trova anche al Centro vaccinale Cesa 2, in via Alvaro del Portillo 5, e al Campus Bio-Medico. Per Pfizer, invece, occorre attendere il 10 luglio: prima dose al Centro Vaccinale Uosd, ore 11. Questi sono gli appuntamenti disponibili alle ore 10.30 di oggi, martedì 15 giugno. Ce n'è però anche uno per domani. Ed è del monodose Johnson&Johnson. L'appuntamento per il farmaco anti-covid americano è alle 15.30.

 

 

Ultimo aggiornamento: 13:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA