Magliana, l'agguato davanti all'asilo, gli altri genitori: «Abbiamo paura per i nostri bambini»

Giovedì 10 Gennaio 2019

Incredulità e paura alla magliana dopo la sparatoria davanti all'asilo: «L'ho incontrato assieme alla compagna cinque minuti prima degli spari. Io stavo andando via e loro erano appena arrivati per lasciare i bambini. Quando ho saputo cos'era successo non riuscivo a crederci». A raccontarlo è il papà di uno dei bambini che frequentano l'asilo "Mais e girasole" di via Castiglion Fibocchi, alla Magliana, a Roma, dove stamani c'è stato un agguato a colpi di pistola, nel quale è rimasto gravemente ferito Andrea Gioacchini, ferita di striscio anche la compagna.

LEGGI ANCHE: Magliana, terrore all'asilo. Pregiudicato lascia le figlie, killer gli spara da uno scooter: è in fin di vita

«Lo conosco di vista, ci incontriamo praticamente tutti i giorni - racconta il genitore - è una persona gentile e garbata. Mi dispiace molto per quello che è successo. Sono tornato qui a scuola per vedere come stava mio figlio. Per fortuna i bambini non si sono accorti di nulla e sono regolarmente in classe».
 

Ultimo aggiornamento: 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA