Covid a Roma, i camerieri diventano rider: «Così evitiamo i licenziamenti»

Domenica 1 Novembre 2020 di Fabio Rossi
Covid a Roma, i camerieri diventano rider: «Così evitiamo i licenziamenti»

Al citofono, quando ormai è ora di cena, c’è il cameriere che si incontrava di sera al ristorante, quando il pasto del weekend si consumava al solito tavolo: rigatoni all’amatriciana, bistecca al pepe verde e l’immancabile bottiglia di vino rosso. «Abbiamo 13 dipendenti, con famiglie a carico, e la cassa integrazione arriva con ritardi inaccettabili: l’unico modo per continuare a farli lavorare è assegnargli le consegne a domicilio». Debora è...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA