Carabiniere ucciso, presidente John Cabot: «I due fermati non sono nostri studenti»

«Stiamo facendo tutte le verifiche del caso. Al momento non risulta che i due fermati per l'omicidio del carabiniere siano studenti della nostra università». Interpellato dall'agenzia Adnkronos dopo le indiscrezioni trapelate sui media, il presidente della 'John Cabot University' smentisce che i due giovani statunitensi fermati in relazione all'omicidio frequentino l'ateneo. «Abbiamo effettuato i nostri accertamenti sulla base delle fotografie dei due giovani pubblicate dai siti web. Sia il nostro staff che il personale di vigilanza del campus non hanno riconosciuto quei volti, che appaiono sconosciuti». C'è anche un'altra circostanza che per il presidente dell'ateneo farebbe propendere per l'estraneità dei due, ovvero il fatto che siano stati fermati in un albergo di lusso della capitale: «Tutti gli studenti della John Cabot, circa 150, sono alloggiati in un residence», rileva Pavoncello.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 26 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento: 21:06
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti