Maltempo, più di 100 alberi caduti soltanto nel I Municipio da Prati al centro

L'albero caduto in via Nicotera
L'albero caduto in via Nicotera
di Jacopo G. Belviso
3 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Ottobre 2018, 21:30 - Ultimo aggiornamento: 21:40

Sono oltre 100 gli alberi caduti soltanto nel I Municipio, quello del centro storico, che comprende i quartieri dall’Esquilino fino a Prati, in una giornata devastante per la Capitale.  Da via a via tutte le segnalazioni più urgenti sono passate per la sala operativa allestita presso il Comando del I gruppo della polizia municipale di via della Greca. L’unità locale di crisi (contattabile h24 ai seguenti numeri 800854854 / 06 67109200) è coordinata dall’assessore all’Ambiente del I Municipio, Anna Vincenzoni. L’attività portata avanti è stata di monitoraggio e raccolta di informazioni per essere certi che nessun emergenza fosse messa in disparte e che nessun albero caduto o pericolante finisse nel dimenticatoio. 
 



Soltanto nel rione Prati più di venticinque sono stati gli episodi denunciati dai residenti, tra i più gravi quello in via Nicotera, dove un albero di oltre dieci metri è caduto in mezzo alla strada distruggendo anche diverse macchine. In via Oslavia tre alberi hanno provocato forti disagi rendendo impraticabili i marciapiedi per i pedoni, ugualmente in via dei Gracchi due tronchi hanno diviso in due la strada, interrompendo la viabilità. Colpita anche via Bragadin, all’angolo con via Cipro, piazza della Libertà, che per un breve lasso di tempo è stata chiusa al traffico, viale delle Milizie, non lontano dal liceo Mamiani ed in via Antonio Cantore, a pochi metri dall’ingresso della scuola materna ed elementare Pistelli.

«Gli episodi che abbiamo segnalato sono per lo più alberi di alto fusto - spiega l’assessore Vincenzoni - vanno considerati anche tutti i casi inferiori che portano il conto finale ad un numero notevolmente superiore. Non è questo il momento di fare polemiche, bisogna solo collaborare  per rimettere in piedi la città. Soltanto alla fine si potranno valutare le eventuali responsabilità, anche perché il dato registrato è allarmante», conclude. Nel resto del centro storico disagi sono stati registrati in via Carlo felice, viale Manzoni, via Bidoni, via Parma, piazza dei Servi ed in via Annia, nel quartiere Celio.
 
 

Probabilmente la più grande emergenza degli ultimi anni per i quartieri storici della Capitale, in una giornata in cui sono stati più 100 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco di Roma per alberi e rami caduti o pericolanti, coperture divelte, intonaci, tegole, pali e cartelloni caduti. E il rischio è che domani, giornata in cui le scuole resteranno ancora chiuse, il numero dei danni e dei feriti aumenti drasticamente. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA