Xylella, tre nuovi focolai e altre 40 piante colpite. L'allarme di Coldiretti: «Velocità impressionante»

Giovedì 17 Settembre 2020
«Sono 3 i nuovi focolai d'infezione da Xylella fastidiosa in agro di Fasano (Brindisi), con l'allarme rosso per la Piana degli Ulivi Monumentali, ormai pesantemente sotto attacco del batterio». Lo comunica Coldiretti Puglia, «sulla scorta dei dati diffusi da InfoXylella sul ritrovamento di 40 piante infette, quasi tutte ulivi monumentali, di cui 38 ulivi e 2 lavande tutte in zona contenimento: nel dettaglio 2 a Cisternino, 14 a Fasano e 23 ad Ostuni (Brindisi); e 1 a Locorotondo (Bari)». «La numerosità delle infezioni riscontrate a Fasano e Ostuni, come già avvenuto a Carovigno - spiega il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia - disegnano uno scenario oscuro, già visto a Oria e Francavilla. Intervenire tempestivamente è un richiamo che abbiamo ripetuto quasi ossessivamente in questi anni, per non mandare in fumo l'enorme patrimonio olivicolo, economico e paesaggistico della Puglia».

LEGGI ANCHE Il "cuore" del Salento continua a bruciare: distrutti altri 500 ulivi

La Xylella «è certamente la peggior fitopatia che l'Italia potesse conoscere - denuncia Coldiretti Puglia - che 'cammina' ad una velocità impressionante, considerato che in 6 anni il danno del patrimonio olivetato ha superato 1,6 miliardi di euro». © RIPRODUZIONE RISERVATA