Pnrr, ai Comuni pugliesi 81 milioni per potenziare i servizi sociali

Pnrr, ai Comuni pugliesi 81 milioni per potenziare i servizi sociali
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 14:31 - Ultimo aggiornamento: 21:50

Ai Comuni della Puglia sono stati destinati 81 milioni dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, legati al Pnrr. I fondi saranno investiti per il welfare: per favorire l'attività di inclusione sociale per soggetti fragili e vulnerabili, come famiglie e bambini, anziani non autosufficienti, disabili e persone senza dimora. Le risorse sono stanziate anche per il sostegno alle persone vulnerabili e prevenzione dell'istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti; percorsi di autonomia per persone con disabilità; Housing temporaneo e Stazioni di posta (Centri servizi).

Pnrr, dubbi sulla quota del 40% al Sud. Parti sociali preoccupate: «Garanzia sulle risorse per mitigare la crisi»

Aiuti per le famiglie in difficoltà

Nello specifico, la misura prevede interventi di rafforzamento dei servizi a supporto delle famiglie in difficoltà, soluzioni alloggiative e dotazioni strumentali innovative rivolte alle persone anziane per garantire loro una vita autonoma e indipendente, servizi socio-assistenziali domiciliari per favorire la deistituzionalizzazione, forme di sostegno agli operatori sociali per contrastare il fenomeno del burn out e iniziative di housing sociale di carattere sia temporaneo sia definitivo.

I fondi per ciascun capoluogo

Al Comune di Bari assegnati quasi tre milioni, due milioni per Taranto, tre milioni per Lecce, 1,6 milioni per Brindisi, 2,3 milioni Foggia.

pnrr welfare_11215042.docx

© RIPRODUZIONE RISERVATA