Wiki loves monuments, uno scatto di Castel del Monte vince il concorso fotografico

Wiki loves monuments, uno scatto di Castel del Monte vince il concorso fotografico
4 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Dicembre 2022, 15:33 - Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 14:20

Il suggestivo scatto in bianco e nero di Cristina Paveri di Castel del Monte, che suggella la fortezza in un gioco di luci e ombre, è risultato il vincitore dell’edizione italiana di Wiki Loves Monuments, il più grande concorso fotografico al mondo organizzato dalle comunità dei progetti Wikimedia che quest’anno ha avuto come tema principale proprio quello dei Castelli e Fortificazioni.

La cinquina premiata

Per la prima volta il castello è rientrato quest’anno nella lista di monumenti fotografabili per il concorso, grazie alla collaborazione tra Wikimedia Italia e Istituto Italiano dei Castelli. Anche il secondo posto è pugliese: medaglia d’argento al Castello normanno-svevo di Sannicandro, fotografata da Matteo Pappadopoli.

Il bronzo va a Torre Abate, è Vanni Lazzeri a immortalarne la poesia malinconica. Il quarto posto va al Castello di Salorno, la fotografia scattata dall’utente Syrio in Alto Adige mostra il volto fiabesco del castello incastonato nella roccia. L’utente Anghellos firma lo scatto in bianco e nero della Torre Astura di Nettuno, che completa la cinquina premiata.

Ad aggiudicarsi la medaglia d’oro nella sezione generale è l’utente ElisaSit con uno scatto in scala di grigi della Biblioteca Civica Centrale di Torino, a seguire, sul podio, Maurizio Moro che anche quest’anno si aggiudica un ruolo di protagonista nel concorso grazie allo scatto del Cimitero Austro Ungarico – Squarci di Luce, una visione celeste nella città di Verona. Terzo posto alla romantica Veduta da Torre Matilde, uno sguardo sfumato sui colli toscani che avvolgono San Miniato dell’utente LuiRossini. Appena sotto al podio Pietrapertosa in bianco dall’alto, uno scatto dell’utente Teodcorbo al comune della Basilicata innevato e caratterizzato dai giochi di luce delle montagne che lo circondano. Infine, il quinto premio è per la Mole Antonelliana di sera, uno scatto dell’utente Abbrey82 che cattura l’edificio monumentale al calar della notte, incorniciato dalla città di Torino e dalle Alpi che la sorvegliano.

Il premio speciale

Infine FIAF ha conferito il proprio premio speciale a The Castle under the stars, dove Castel del Monte, già protagonista della foto vincitrice della sezione fortezze e castelli viene fotografato dall’utente Calogero77 in una notte lunga, calda, e magica. 

L’iniziativa, che contribuisce alla libera condivisione su internet di contenuti relativi alla valorizzazione e alla conservazione di siti culturali e monumenti in tutto il mondo, ha festeggiato la conclusione di questa edizione con la premiazione delle foto vincitrici. Grazie alla collaborazione con Istituto Italiano dei Castelli, per la prima volta migliaia di fortificazioni protagoniste della storia e del panorama italiano sono state fotografabili per poter arricchire l’enciclopedia online più famosa al mondo favorendo anche la diffusione della cultura italiana all’estero. Accanto alla classifica delle foto di castelli e fortificazioni sono stati anche premiati gli scatti più belli della sezione generale, in cui i fotografi potevano caricare foto di oltre 22 mila monumenti di tutta Italia.

COS’È WIKI LOVES MONUMENTS

Promosso dalle comunità di volontari dei progetti Wikimedia, Wiki Loves Monuments rappresenta un’opportunità per la diffusione, promozione e tutela del patrimonio culturale di ben 93 Paesi. Dalla sua prima edizione, il concorso ha contribuito a documentare milioni di monumenti, con oltre 2,7 milioni di immagini caricate nel mondo da più di 100.000 partecipanti. L’edizione italiana di Wiki Loves Monuments si svolge online, ogni settembre dal 2012, in contemporanea con altri 93 Paesi: si tratta del più grande concorso fotografico del mondo che coinvolge fotografi professionisti e amatoriali per documentare i monumenti italiani su Wikipedia e sui progetti fratelli. Dal 2012, oltre 8.750 partecipanti hanno caricato su Wikimedia Commons più di 180.000 fotografie, scegliendo tra oltre 22.000 monumenti e beni culturali fotografabili. Amministrazioni pubbliche, enti culturali e religiosi, proprietari privati e un gran numero di volontari sono i veri pilastri dell’iniziativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA