Truffa con i fondi rurali: perquisizioni della finanza in diversi studi legali

Truffa con i fondi rurali: perquisizioni della finanza in diversi studi legali
Con la complicità di alcuni avvocati, le aziende agricole avrebbero ottenuto indebitamente finanziamenti pubblici dalla Regione Puglia destinati alle aree svantaggiate.
Queste le ipotesi di reato sulla scorta delle quali sono scattate all'alba di oggi numerose perquisizioni, eseguite da parte della Guardia di Finanza in diversi studi legali in varie città italiane nell'ambito di un'indagine su una presunta truffa in agricoltura.
I reati ipotizzati sono associazione per delinquere finalizzata alla truffa e truffa aggravata. L'inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto di Bari Roberto Rossi, è stata avviata a seguito di una denuncia presentata dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sui fondi Psr (Programma sviluppo rurale). Si indaga sui finanziamenti pubblici della Regione che sarebbero stati ottenuti da alcune aziende agricole in modo indebito, con la complicità di alcuni avvocati.
“Avevo visto giusto nel denunziare alla Procura della Repubblica di Bari questi illeciti che sospettavo fossero stati commessi. Speriamo di recuperare i tanti milioni di euro sottratti alla nostra Comunità”, il primo commento del governatore”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 4 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:30