Traffico internazionale di stupefacenti: perquisizioni della polizia. Un arresto anche a Brindisi

Giovedì 12 Maggio 2022

Sgominata associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti: riciclavano i soldi della droga attraverso l’acquisto di opere d’arte. Ci sono anche quelle presso un circolo a Cologno Monzese, alle porte di Milano, riconducibile a un noto gruppo di motociclisti, tra le 50 perquisizioni della vasta operazione della Polizia di Stato e coordinata dal pm della Dda Milanese Silvia Bonardi, che ha smantellato un'associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di ingenti quantitativi di stupefacenti. Un arresto anche a Brindisi, si tratta di Cosimo D’Agnano, di 32 anni. 

Perquisizioni anche in Puglia

L'operazione, che ha visto impegnati quasi duecento agenti sul territorio nazionale e all'estero per l'esecuzione di 31 arresti (persone con forti legami con trafficanti sudamericani, latitanti ed esponenti di spicco della criminalità organizzata), disposti dal gip Carlo Ottone De Marchi, ha interessato Lituania, Spagna, Olanda e Lombardia, Piemonte, Toscana, Lazio, Campania e Puglia. Sono in corso anche sequestri di conti correnti di due aziende di logistica e trasporti ubicate a Pero (Milano) e Como.

Scandalo degli appalti truccati, si dimette il sindaco di Polignano

 

Sigilli anche alla galleria d'arte moderna "RT3035 Gallery" situata nel centro della capitale olandese Amsterdam e ritenuta, allo stato delle indagini, luogo per riciclare parte dei proventi del narcotraffico accumulati dal broker, dimorante nei Paese Bassi, attraverso fittizie vendite di opere di famosi esponenti del mondo della street art. Quanto al circolo di appassionati motociclisti, dagli accertamenti, è risultato che due suoi componenti sarebbero coinvolti in una rilevante importazione sul territorio nazionale di hashish.

Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 11:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA