Mascherine Ffp2 e più tamponi: la Regione viene incontro alle richieste degli studenti. I risultati del vertice a Bari

La Regione Puglia promette più tamponi e mascherine per la scuola
La Regione Puglia promette più tamponi e mascherine per la scuola
3 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Gennaio 2022, 19:04 - Ultimo aggiornamento: 19:57

Più tamponi e mascherine per gli istituti scolastici. La Regione Puglia metterà a disposizione delle scuole, dove necessario, altre mascherine Ffp2 e tamponi. È quanto emerso oggi pomeriggio al termine dell'incontro tra l'assessore regionale all'Istruzione, Sebastiano Leo, il coordinamento regionale Unione degli studenti Puglia, l'Ufficio scolastico regionale della Puglia e il dipartimento della Salute della Regione per discutere della situazione sanitaria delle scuole pugliesi, alla luce della nuova ondata di contagi.

Il tavolo

Tre i temi sul tavolo: i tamponi, l'uso delle mascherine e i servizi di trasporti. Sul versante mascherine l'assessore Leo ha annunciato che, in seguito all'analisi effettuata dall'Usr Puglia su tempi di distribuzione e fabbisogno dei dispositivi di protezione per gli studenti, integrerà, se ritenuto necessario, con l'acquisto di nuove mascherine Ffp2 da mettere a disposizione di studenti e studentesse. La Regione Puglia ha anche messo a disposizione risorse regionali per consentire agli studenti di essere sottoposti a tampone, su richiesta del medico di base o del pediatra.

Covid e sicurezza nelle scuole, i genitori "bocciano" le linee-guida della Regione. Nel pomeriggio vertice in assessorato a Bari

Scuola, sit in a Bari: gli studenti chiedono mascherine Ffp2, tamponi gratuiti e priorità per il vaccino

Il nodo trasporti

Sul fronte trasporti, Leo si è impegnato alla convocazione, nei prossimi giorni, di un tavolo tecnico dedicato, alla presenza dell'assessore al ramo, per individuare soluzioni congiunte e condivise che garantiscano la massima sicurezza a tutti, anche per gli studenti pendolari.

«Oggi pomeriggio - commenta Leo - ho voluto incontrare una rappresentanza studentesca della Puglia, con l'Ufficio scolastico regionale e il Dipartimento della Salute. Un confronto utile e produttivo che ci ha visti convergere su molti punti, soprattutto sulla volontà di garantire le condizioni di massima sicurezza a chi frequenta ogni giorno la scuola, a chi non vuole rinunciare alla didattica in presenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA