Sciopero delle low cost e dei controllori. Voli cancellati e passeggeri a terra: domenica nera anche per la Puglia

Sciopero delle low cost e dei controllori. Voli cancellati e passeggeri a terra: domenica nera anche per la Puglia
di Giuseppe ANDRIANI
4 Minuti di Lettura
Domenica 17 Luglio 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 18 Luglio, 10:18

Sarà una domenica infernale per i viaggiatori. Quattro ore di sciopero oggi, dalle 14 alle 18, anche a Bari e Brindisi per le compagnie low cost Ryanair, Malta Air, Crewlink, Easyjet e Volotea. La lista dei voli cancellati dalla Puglia si è aggiornata fino alla tarda serata di ieri: sono 55 in tutto, di cui 15 in partenza e 14 in arrivo a Bari, 13 in partenza e 13 in arrivo a Brindisi. Saltano i collegamenti delle compagnie coinvolte, ma non soltanto: le stime parlano di una cancellazione su quattro. Annullati alcuni collegamenti di Ita Airways, la compagnia di bandiera italiana, per lo sciopero dei controllori di volo Enav. Per altro, questo filone della protesta, coinvolge da vicino lo scalo di Brindisi e mette tanta paura anche ai viaggiatori delle tratte confermate, perché escluse dalla lista diramata da Aeroporti di Puglia. Brindisi è infatti una delle sedi dei centri di controllo (con Milano, Padova, Roma, Bologna, Lamezia Terme, Napoli, Perugia, Pescara, Ciampino e Torino Caselle) nei quali vi sarà uno sciopero localizzato da parte dei controllori di volo dell’Enav. A darne comunicazione lo stesso Ente. Così, il rischio, è che per l’aeroporto del Salento la situazione diventi ancor più complicata, con cancellazioni anche al di fuori del “cerchio magico”. 

Lo stop delle low cost

Lo sciopero del personale delle compagnie low cost, invece, era stato annunciato già da tempo e non è un caso che già da almeno 48 ore molte cancellazioni siano ufficiali. Poi si aprirà, ma in alcuni casi è già aperta, la partita dei rimborsi e soprattutto degli indennizzi, visto che l’avviso di cancellazione è comunque ben inferiore ai 14 giorni che prevede la legge. In alcuni scali (non i due pugliesi, però) previsto anche un sit-in. «Ci auguriamo di avere al più presto risposte concrete per assicurare alle lavoratrici e ai lavoratori condizioni di lavoro dignitose così da poter evitare ulteriori disagi ai passeggeri in questo periodo estivo - commentano Filt Cgil e Uiltrasporti parlando dello sciopero delle low cost -. I lavoratori italiani di Ryanair, Malta Air e Crewlink rivendicano condizioni contrattuali e salariali in linea con il contratto nazionale del trasporto aereo ed inoltre acqua e cibo per gli equipaggi, spesso impossibilitati a scendere dall’aereo anche per 14 ore consecutive e la cancellazione dei tagli ai salari introdotti per fronteggiare un periodo di crisi non più attuale». 

VOLI CANCELLATI il 17 LUGLIO a BRINDISI (1)_17111831.pdf

La giornata di ieri

E se oggi sarà giornata da bollino nero, ieri non è che sia andata tanto meglio: quattro voli cancellati a Bari e due a Brindisi. Periodo difficile per chi vuole andare o tornare dalla Francia: dall’aeroporto del Salento è saltato il collegamento di ieri per e da Bordeaux. E da Bari, invece, è saltata una tratta da Milano Malpensa, una da Parigi Orly, una per Parigi Orly e una da Parigi-Roissy. In Francia è stato annunciato uno sciopero del personale di Transnavia, che viene controllata direttamente da Air France. Problemi anche con la British Airways, legati allo scalo di Londra Heathrow, epicentro del terremoto dei voli degli ultimi giorni. Per chi parte oggi, allora, non resta che sperare. Sarà, probabilmente (e con una dosa, riproposta, di speranza), il giorno più caldo dell’estate, almeno in aeroporto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA