Reddito energetico in Puglia, pubblicato l'Avviso: ecco chi può accedervi

Reddito energetico in Puglia, pubblicato l'Avviso: ecco chi può accedervi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Maggio 2022, 17:59 - Ultimo aggiornamento: 6 Maggio, 10:35

Aiuti alle famiglie, taglio delle bollette, energia pulita: arrivano novità per le famiglie pugliesi grazie alla pubblicazione dell’Avviso per l’accesso al Reddito energetico rivolto a nuclei familiari con Isee inferiore a 20mila euro“Finalmente i pugliesi potranno autoprodurre energia da fonti rinnovabili a basso costo con l’aiuto dei finanziamenti della Regione Puglia” commenta il presidente della Regione Puglia Emiliano.

Cosa prevede

L’Avviso prevede un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 8.500 euro per l'acquisto e l'installazione di sistemi di accumulo. La misura dispone di una dotazione finanziaria di circa 6.800.000 euro e intende favorire la progressiva diffusione di impianti di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile a servizio delle utenze residenziali domestiche o condominiali, attraverso interventi in favore di utenti in condizioni di disagio socio-economico.

Grazie quindi al sostegno regionale sarà possibile coprire i costi per l’acquisto e l’installazione, presso la propria abitazione, di un impianto per la produzione di energia elettrica e termica dal rinnovabile, compreso l’eventuale sistema di accumulo dell’energia elettrica. Il surplus energetico prodotto servirà ad alimentare la misura e quindi ad assegnare le risorse ad altri beneficiari.

“Misura attuale e importante”

“Il Reddito energetico è una misura assolutamente attuale e di enorme importanza in questo momento storico – dichiara il presidente della Regione Puglia -. Abbiamo prima approvato una legge regionale in materia e poi realizzato gli atti per renderla una misura concreta ed efficace. Potremo così contrastare il fenomeno della cosiddetta povertà energetica e promuovere forme di autoproduzione e autoconsumo di energia pulita. Ma c’è molto di più, perché, oltre alle ricadute positive sull’ambiente e sul clima, i benefici per i pugliesi saranno anche di tipo economico, a cominciare dalla creazione di una nuova filiera locale dell’installazione, manutenzione e gestione di questo tipo di impianti che vede protagonisti gli operatori economici specializzati iscritti all’Albo regionale. È un bel traguardo per la Puglia che si dimostra sempre più virtuosa”.

M5S: innovazione contro la povertà

«Con la pubblicazione in data odierna dell'avviso per l'accesso al Reddito energetico finalmente questa misura è realtà». Lo dichiarano i consiglieri regionali del M5S Puglia, Marco Galante, Rosa Barone, Cristian Casili e Grazia Di Bari. «Parliamo - continuano i pentastellati - di una misura innovativa voluta dal M5S nella scorsa legislatura che coniuga il contrasto alle povertà e strumenti incentivanti per lo sviluppo delle energie rinnovabili, particolarmente importante in questo momento per affrontare la crisi energetica in atto e promuovere la condivisione dell'energia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA