«Troppo provinciali», Briatore torna a bocciare l'accoglienza pugliese

«Troppo provinciali», Briatore torna a bocciare l'accoglienza pugliese
In tanti lo criticano ma non si può dire che Flavio Briatore lesini le sue analisi, anche quando si tratta di dare un parere scomodo. In questo caso l'imprenditore lo fa un in una intervista a Repubblica in cui dà ragione ai titolari di Borgo Egnazia in relazione alla polemica scoppiata attorno al clamore mediatico scatenato dalle nozze vip celebrate negli ultimi tempi, com esplicito riferimento alle "attenzioni partricolari" riservate al matrimonio dei giovani e facoltosi newyorkesi Renée Sutton ed Eliot Cohen che hanno portato sul territorio fasanese oltre 450 invitati americani, compresa Ivanka Trump, figlia del presidente degli Stati Uniti. 

"Fari" che a dire dell'imprenditrice Marisa Melpignano avrebbero messo in fuga alcuni dei più facoltosi clienti internazionali, privati della loro privacy. Interpellato, mr Billionaire rincara la dose: «I pugliesi non sono abituati ai ricchi e quindi i jet privati oppure le spiagge privatizzate per un evento qui fanno ancora scalpore, mentre altrove sono all'ordine del giorno». Dopo aver ribadito l'addio al progetto otrantino, deluso per aver «tentato di portare valore aggiunto ricevendo in cambio solo accanimento», Briatore specifica: «Quando ho detto che i pugliesi non sono pronti si sono offesi, ma è così, qui c'è quasi tutto per avere successo ma non la mentalità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 12 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:37