Rfiuti, sì del Mite agli impianti di compostaggio: ecco dove

Un impianto di compostaggio
Un impianto di compostaggio
3 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Settembre 2022, 18:11

Il Ministero della Transizione Ecologica (Mite) ha appena pubblicato la graduatoria provvisoria relativa alla "realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata”, ossia gli impianti di compostaggio. Il progetto presentato da Ager da realizzare a Lecce per il trattamento di 40mila t/a di frazione organica (Forsu) con produzione di biometano è tra quelli finanziati (per un importo di circa 40 milioni di euro). Così come quelli previsti a Ginosa, Molfetta, Foggia, Taranto. Ne dà notizia in un post il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini. 

Salvemini: «Risultato importante»

«Un risultato importante - scrive -  per la nostra regione che sconta un deficit impiantistico che finalmente potrà essere recuperato.  Con grande vantaggio per i cittadini, l'ambiente, la sostenibilità. Da sempre la nostra provincia chiedeva che il ciclo della differenziazione dei rifiuti potesse chiudersi con l'apertura di un impianto capace di trattare sul territorio la frazione organica. Senza riuscire a trovare un sbocco. Fino a quando la nostra città - facendosi interprete del ruolo di capoluogo e di un senso di leale collaborazione nei confronti dei comuni della provincia sedi di discariche che chiedevano aiuto - si è proposta per ospitarlo nel proprio territorio mettendolo a servizio dei bisogni di un'area vasta». E poi ancora: «L'opportunità offerta dal Pnrr, l'accordo di collaborazione siglato tra Regione Puglia, Anci, Ager e Conai - conclude Salvemini - hanno consentito di proporre progetti coerenti con gli obiettivi dichiarati. La valutazione del Mite oggi riconosce la lungimiranza del percorso prescelto e premia questo lavoro di squadra. Del quale ci sentiamo orgogliosamente protagonisti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA